Cravasco, Campomorone, 22-23.03.1945

(Genova - Liguria)

Cravasco, Campomorone, 22-23.03.1945

Cravasco, Campomorone, 22-23.03.1945
Descrizione

Località Cravasco, Campomorone, Genova, Liguria

Data 22 marzo 1945 - 23 marzo 1945

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 17

Numero vittime uomini 17

Numero vittime uomini adulti 16

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: L’avvenimento si colloca in un contesto che vede la ripresa e l’intensificarsi delle attività delle bande partigiane nel settore ligure-piemontese in prossimità della primavera del 1945.
Di questa ripresa è protagonista la Brg. Volante Balilla che operava nel circondario di Genova, impegnata in operazioni di sabotaggio e guerriglia ai danni di tedeschi e fascisti. L’uccisione di nove militari tedeschi da parte della Balilla sarà all’origine della rappresaglia. Venti detenuti politici vengono prelevati dalla IV Sezione del carcere di Marassi, tradotti su di un camion militare e alle prime luci dell’alba del 23 Marzo fucilati. Il paese di Cravasco viene saccheggiato e molte abitazioni date alle fiamme: sia nella notte del 22 marzo sia subito dopo la fucilazione i reparti tedeschi danno alle fiamme alcune cascine di Cravasco, depredando gli abitanti del bestiame e di altri generi di prima necessità.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio,incendio di abitazione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: Mauro Risi. Imputato di: In qualità di graduato della GNR addetto alla custodia di detenuti politici ha infierito contro costoro con ogni sorta di maltrattamento morale e materiale. Ha inoltre finito facendo uso di armi, i corpi agonizzanti dei fucilati.
16/06/1945 La Corte d’Assise di Genova giudica Mauro Risi responsabile dei gravissimi fatti imputatigli e lo condanna alla pena di morte mediante fucilazione alla schiena.
07/07/1945 La Corte d’Assise di Milano respinge il ricorso
02/08/1945 Sentenza eseguita

Siegfreid Engel. Imputato di: REATO CONTINUATO DI VIOLENZA IN CONCORSO CON OMICIDIO IN DANNO DI CITTADINI ITALIANI" (artt. 13 e 185 co. 1 e 2 c.p.m.g., in relazione agli articoli 575 e 577 n. 3 e 4, e 61 n. 4 c.p.; 58 c.p.m.p. in relazione all'art. 47 c.p.m.g.. 81 c.p.) per avere cagionato in esecuzione di un medesimo disegno criminoso, quale Ten. Col. Delle forze armate tedesche, nemiche dello stato italiano. in concorso con KAESS Otto, la morte di: Venti cittadini italiani, rastrellati in località Cravasco (GE), ordinandone la fucilazione, avvenuta in data 23/03/45.

15/11/1999 Il tribunale militare di Torino dichiara l’imputato, contumace, responsabile del reato ascrittogli e lo condanna alla pena dell’ergastolo;
Vedere strage dell’olivetta

Scheda compilata da Francesco Caorsi, Alessio Parisi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-12-25 18:22:03

Vittime

Elenco vittime

Antibo Oscar (Lauri) nato il 12/02/1908 a Savona; 5ª Brg. Gar. Div. Gin Bevilacqua
Bellegrandi Giovanni (Annibale) nato nel 1919 a Brescia; org.Otto
Bernardi Pietro, nato il 14/03/1910 a Durrmenz (Germania); Brg. Sap Jori
Bianchi Orlando (Orlandini), nato il 19/09/1900 a Genova; collaboratore militare C.M.R.L.
Bignotti Virgilio (Franchi), nato il 31/08/1888 a Biella; comando Sap
Bo Cesare (Emilio), nato il 17/12/1924 a Sampierdarena (Ge); Sap Buranello
Boido Pietro (Pierin) nato il 12/12/1914 a Nizza Monferrato (Al); Sap Alprom
Campi Giulio (Cesare) nato il 07/02/1897 a Spezia; condirettore ufficio lanci C.M.R.L.
Capitò Gustavo (Fermo) nato il 07/02/1897 a Spezia; Capo servizio informazioni C.M.R.L.
Carù Giovanni, nato il 22/12/1912 a Ferno (Va); Brg.Sap Centro
Dattilo Cesare (Oscar) nato il 11/09/1921 a Cogoleto (Ge); Comandante Brg. assalto Buranello Div. Mingo
Goso Giacomo nato il 04/08/1895 a Bardineto (Sv); Brg. Gl Savona
Malinverni Giuseppe (Otto) nato il 08/04/1925 a Rivarolo (Ge); Vicecomandante Brg. Sap Buranello
Panevino Nicola (Silva) nato il 13/07/1910 a Carbone (Pz); Brg. Gl. Savona
Quartini Renato (Tino) nato il 27/09/1923 a Ronco Scrivia; gapista, comandante squadre d’azione Fronte della Gioventù
Riberti Bruno nato il 06/11/1926 a Migliarino (Fe); Brg Sap Jori
Salvestrini Ernesto (Amilcare) nato nel 1923 a Marina di Massa (Ms); radiotelegrafista

Elenco vittime partigiani 17

Antibo Oscar (Lauri)
Bellegrandi Giovanni (Annibale)
Bernardi Pietro,
Bianchi Orlando (Orlandini),
Bignotti Virgilio (Franchi),
Bo Cesare (Emilio),
Boido Pietro (Pierin)
Campi Giulio (Cesare)
Capitò Gustavo (Fermo)
Carù Giovanni,
Dattilo Cesare (Oscar)
Goso Giacomo
Malinverni Giuseppe (Otto)
Panevino Nicola (Silva)
Quartini Renato (Tino)

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Kriegsmarine reparto non precisato

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Kriegsmarine

Brigata nera reparto imprecisato

Tipo di reparto: Brigata Nera

Reparto GNR non precisato

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Sentenze dei tribunali militari sull'episodio
Memorie
Bibliografia


Anna Alberico, Il collaborazionismo fascista e i processi alla corte straordinaria d'assise : Genova 1945-1947, COEDIT, Genova, 2007.
Franco Gimelli, Paolo Battifora, Dizionario della Resistenza in Liguria, De Ferrari, Genova, 2008.
Giorgio Gimelli, La Resistenza in Liguria: cronache militari e documenti, Carocci, Roma, 2005.
Memorie nella pietra. Monumenti alla Resistenza ligure 1945-1995, Istituto storico della Resistenza in Liguria, Genova, 1996.
Pier Paolo Rivello, Quale giustizia per le vittime dei crimini nazisti? L’eccidio della Benedicta e la strage del Turchino tra Storia e Diritto, Giappichelli editore, Torino, 2002
San Martino e Cravasco : due episodi della resistenza a Genova, Istituto storico della Resistenza in Liguria, Genova,1975.

Sitografia


- banca dati del ministero della Difesa per i caduti in guerra: http://www.difesa.it/Il_Ministro/ONORCADUTI/Pagine/Amministrativo.aspx
- banca dati dell’istituto del nastro azzurro per i decorati: http://decoratialvalormilitare.istitutonastroazzurro.org/
- http://www.anpi.it/donne e uomini/
- http://www.anpisavona.it
- http://www.difesa.it/Giustizia_Militare/rassegna/Processi/Pagine/EngelSiegfried.aspx
- Gustavo Capitò (Fermo), in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=698], url consultata il 28 settembre 2018
- Cesare Dattilo (Oscar), in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=532], url consultata il 28 settembre 2018
- Nicola Panevino (Silva), in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=614], url consultata il 28 settembre 2018
- Renato Quartini, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=778], url consultata il 28 settembre 2018

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio dell’Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea Fondo Dv b1 f 4
Commissione Parlamentare d’Inchiesta, 23/88, RG 1940