Ponte Nuovo di Santa Croce, Carpi, 16-17.03.1945

(Modena - Emilia-Romagna)

Ponte Nuovo di Santa Croce, Carpi, 16-17.03.1945

Ponte Nuovo di Santa Croce, Carpi, 16-17.03.1945
Descrizione

Località Ponte Nuovo, Santa Croce, Carpi, Modena, Emilia-Romagna

Data 16 marzo 1945 - 17 marzo 1945

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: All’inizio di febbraio del 1945 la Resistenza modenese si adopera per superare le difficoltà dell’inverno e assestare i colpi decisivi alle forze occupanti. La Lotta di Liberazione si avvicina alla fase decisiva, ma è costretta a fare i conti con le violenze naziste e con i desideri vendicativi che animano i fascisti più intransigenti. Quando la 29° Panzer-Grenadierdivision si stanzia nella “Bassa” per un periodo di riposo, le Brigate Nere si sentono più protette e avviano una serie di operazioni anti-partigiane con l’obiettivo di infliggere colpi durissimi ai “traditori” della patria e dell’Asse. La “battaglia di Concordia” del 23-24 febbraio 1945 convince i sostenitori della Resistenza che lo scacco ai tedeschi e ai fascisti sia possibile, ma innesca nei difensori più radicali del littorio repubblicano la consapevolezza dell’imminente resa dei conti e stimola i sostenitori della lotta a oltranza a organizzare nuove operazioni repressive. Il 10 marzo 1945 i tedeschi dell’Orstkommandantur di Correggio (RE) effettuano un rastrellamento nel carpigiano: Mario Bompani, Ettore Giovanardi, Ferruccio Tusberti ed Enzo Cremonini vengono arrestati in due località diverse e finiscono detenuti nella sede del comando, dove vengono interrogati per sei giorni. Il 16 marzo 1945 Mario Bompani viene fucilato a Correggio, mentre il plotone d’esecuzione uccide Ettore Giovanardi e Ferruccio Tusberti al Ponte Nuovo di Santa Croce di Carpi. Il giorno successivo Enzo Cremonini subisce la stessa sorte nella medesima località.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Armadio della Vergogna: Fascicolo 1548.
Procura Militare della Repubblica presso il Tribunale Militare di La Spezia – Procedimento penale contro ignoti militari tedeschi e fascisti sottoposti ad indagine per il reato di violenza con omicidio per i primi, di omicidio ed aiuto al nemico per i secondi […] commesso in Santa Croce di Carpi il 16/03/1945 ai danni di Giovanardi Ettore. Oggetto: omicidio di Giovanardi Ettore da parte dei nazi-fascisti.
Cancelleria: 19 agosto 1996.

Scheda compilata da Daniel Degli Esposti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-18 10:59:10

Vittime

Elenco vittime

16 marzo 1944
1. Ettore Giovanardi: nato a Carpi (MO) il 9 gennaio 1925, figlio di Enea e Giulia Fiorini, residente a Soliera (MO), bracciante, partigiano. Minacciato dai bandi di reclutamento per la leva fascista, il 1 maggio 1944 entra nella Brigata “Ivan” con il nome di battaglia Iames. Il 10 marzo 1945 i tedeschi dell’Orstkommandantur di Correggio (RE) effettuano un rastrellamento nella zona di Carpi e lo arrestano; il 16 marzo 1945 viene fucilato al Ponte Nuovo di Santa Croce insieme a Ferruccio Tusberti.
2. Ferruccio Tusberti: nato a Budrione (Carpi, MO) il 9 agosto 1927, figlio di Ausonio e Livia Malagoli, residente a Budrione, operaio, partigiano. Anche se non è minacciato dai bandi di reclutamento della RSI poiché non ha ancora compiuto diciassette anni, il 10 luglio 1944 entra nella Brigata “Dimes” con il nome di battaglia “Rosso”. Il 10 marzo 1945 i tedeschi dell’Orstkommandantur di Correggio (RE) lo arrestano nella valle di Budrione e lo conducono a Correggio. Il 16 marzo 1945 è fucilato al Ponte Nuovo di Santa Croce insieme a Ettore Giovanardi.
17 marzo 1944
3. Enzo Cremonini: nato a Gonzaga (MN) il 31 maggio 1926, figlio di Gastone e Ines Veneri, residente a Bondeno di Gonzaga (FE), violinista e intellettuale, partigiano. Anche se non è ancora minacciato dai bandi di reclutamento della RSI, il 1 dicembre 1943 entra nella Brigata “Dimes” con il nome di battaglia “Giuliano”. L’11 marzo 1945 viene rastrellato dai tedeschi nella valle del Budrione e finisce nelle carceri di Correggio; è fucilato nella località Ponte Nuovo di Carpi il 17 marzo 1945.

Elenco vittime partigiani 3

Ettore Giovanardi,
Ferruccio Tusberti,
Enzo Cremonini

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Ortskommandantur Correggio

Tipo di reparto: Wehrmacht

Brigata nera reparto imprecisato

Tipo di reparto: Brigata Nera

Reparto GNR non precisato

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Santa Croce

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Santa Croce

    Descrizione: Giovanardi e Tusberti sono ricordati nel memoriale collettivo di Santa Croce.

  • monumento a Carpi

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Carpi

    Descrizione: Giovanardi e Tusberti sono ricordati nel memoriale collettivo di Carpi.

Bibliografia


F. Canova, O. Gelmini e A. Mattioli, Lotta di liberazione nella bassa modenese, Modena, ANPI, 1975, pp. 300 e seguenti.
Ermanno Gorrieri, La repubblica di Montefiorino, Bologna, Il Mulino, 1970.
M. Pacor e L. Casali, Lotte sociali e guerriglia in pianura, Roma, Editori Riuniti, 1972, pp. 342 e 359.
Claudio Silingardi, Una provincia partigiana, Milano, Franco Angeli, 1998, pp. 609-615.
Ilva Vaccari, Dalla parte della libertà, Santa Sofia di R., Stab. Tip. dei Comuni per COOP Estense, 1999, pag. 607.

Sitografia


http://anpimodena.it/anpi-modena-calendario-della-memoria/marzo-1945/
http://emilia-romagna.anpi.it/modena/archivio_res/febbraio_05/art_16_02_05.htm
http://emilia-romagna.anpi.it/modena/archivio_res/febbraio_08/art_20_02_08.htm
http://www.ageuropa.eu/lestrade/5/33/Cippo%20dei%20Carpigiani.pdf

Fonti archivistiche

Fonti