Piana di Trignano, Fanano, 28.09.1944

(Modena - Emilia-Romagna)

Piana di Trignano, Fanano, 28.09.1944

Piana di Trignano, Fanano, 28.09.1944
Descrizione

Località Piana di Trignano, Fanano, Modena, Emilia-Romagna

Data 28 settembre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 7

Numero vittime uomini 7

Numero vittime uomini adulti 7

Descrizione: La vicenda di questi sette uomini inizia il giorno 24 settembre, quando reparti tedeschi (probabilmente soldati del 2° Battaglione del SS Panzer-Greandier-Regiment 36) li catturano nelle abitazioni a San Felice Pistoiese, costringendoli a portare armi e munizioni verso nord. I sette uomini arrivarono a Porretta Terme dove, molto probabilmente, cambiano reparto tedesco e proseguono fino a Montese, dove vengono rilasciati. I sette, tranquilli per averla scampata, rimangono assieme e si dirigono verso Trignano per oltrepassare il crinale appenninico lungo la valle di Ospitale (ritenuta più sicura), evitando la valle del Reno. Arrivati alle prime case di Trignano incappano in alcuni soldati tedeschi che sono intenti a piazzare i cannoni e vengono fermati. Il comandante vuole ucciderli seduta stante nell'aia della borgata, ma il padrone di casa esce e inizia a rimbrottare i tedeschi: davanti a casa sua si ammazza nessuno, e così vengono rilasciati. Sempre rimanendo insieme, i sette proseguono il loro cammino, ma arrivati a Ca' Magnani (poco sopra il centro di Trignano) vengono di nuovo fermati e questa volta sono alcuni soldati che stanno tirando i fili del telefono dal comando tedesco fin sui monti della Riva, e questi, arrivati proprio a Ca' Magnani, si sono accorti di aver sbagliato direzione e iniziano a questionare tra loro su chi avesse mal interpretato la cartina. Il gruppo dei sette viene fatto prigioniero e condotto al loro comando che si trova alla Capanna di Trignano (Fanano), lungo la strada Porrettana, dove vengono interrogati. Questa volta gli ostaggi non riescono a convincere il comandante del reparto di non essere partigiani. Alle ore otto della sera vengono condotti del campo poco lontano e fucilati. I loro corpi vengono seppelliti sommariamente.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: I sette ostaggi sono rastrellati dai tedeschi che controllano l’Appennino pistoiese, ma la documentazione esistente non fornisce dettagli più esaustivi sull’identità del reparto.
Non sono neppure indicati i responsabili della fucilazione, avvenuta alla Piana di Trignano.
Secondo i dati dell’ANPI di Pistoia, che influenza Ilva Vaccari a pag. 578 e guida la redazione della scheda riassuntiva degli episodi di violenza nel modenese, l’evento accade il 22 settembre 1944. Gli studi recentemente effettuati da Massimo Turchi inducono ad adottare il 28 settembre 1944 come data effettiva della fucilazione della Piana di Trignano.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Il Comune di San Felice Pistoiese ha mantenuto vivo il ricordo dei sette contadini rastrellati nella vigna del loro lavoro e fucilati alla Piana di Trignano dopo il lavoro forzato al servizio dei tedeschi.

Scheda compilata da Massimo Turchi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-29 10:25:55

Vittime

Elenco vittime

1. Mario Bartolozzi: nato a Serravalle Pistoiese (PT) il 17 novembre 1909, agricoltore, civile. Negli ultimi giorni di settembre del 1944 i tedeschi lo rastrellano mentre lavora in una vigna e lo costringono a trasportare armi e munizioni al di là della Linea Gotica insieme ad altri sei uomini. Rilasciati nei pressi di Fanano, il 28 settembre 1944 sei rastrellati vengono arrestati mentre cercano di tornare al loro paese e sono fucilati alla Piana di Trignano.
2. Dino Ciani: nato a Pistoia il 9 settembre 1921, agricoltore, civile. Negli ultimi giorni di settembre del 1944 i tedeschi lo rastrellano mentre lavora in una vigna e lo costringono a trasportare armi e munizioni al di là della Linea Gotica insieme ad altri sei uomini. Rilasciati nei pressi di Fanano, il 28 settembre 1944 sei rastrellati vengono arrestati mentre cercano di tornare al loro paese e sono fucilati alla Piana di Trignano.
3. Virgilio Ciani: nato a Montale (PT) il 13 gennaio 1905, agricoltore, civile. Negli ultimi giorni di settembre del 1944 i tedeschi lo rastrellano mentre lavora in una vigna e lo costringono a trasportare armi e munizioni al di là della Linea Gotica insieme ad altri sei uomini. Rilasciati nei pressi di Fanano, il 28 settembre 1944 sei rastrellati vengono arrestati mentre cercano di tornare al loro paese e sono fucilati alla Piana di Trignano.
4. Vittorio Gori: nato a Pistoia il 19 novembre 1911, agricoltore, civile. Negli ultimi giorni di settembre del 1944 i tedeschi lo rastrellano mentre lavora in una vigna e lo costringono a trasportare armi e munizioni al di là della Linea Gotica insieme ad altri sei uomini. Rilasciati nei pressi di Fanano, il 28 settembre 1944 sei rastrellati vengono arrestati mentre cercano di tornare al loro paese e sono fucilati alla Piana di Trignano.
5. Uliviero Menichini: nato a Pistoia il 5 marzo 1912, agricoltore, civile. Negli ultimi giorni di settembre del 1944 i tedeschi lo rastrellano mentre lavora in una vigna e lo costringono a trasportare armi e munizioni al di là della Linea Gotica insieme ad altri sei uomini. Rilasciati nei pressi di Fanano, il 28 settembre 1944 sei rastrellati vengono arrestati mentre cercano di tornare al loro paese e sono fucilati alla Piana di Trignano.
6. Francesco Nardi: nato a Pistoia il 9 settembre 1916, agricoltore, civile. Negli ultimi giorni di settembre del 1944 i tedeschi lo rastrellano mentre lavora in una vigna e lo costringono a trasportare armi e munizioni al di là della Linea Gotica insieme ad altri sei uomini. Rilasciati nei pressi di Fanano, il 28 settembre 1944 sei rastrellati vengono arrestati mentre cercano di tornare al loro paese e sono fucilati alla Piana di Trignano.
7. Vannino Vannucci: nato a Pistoia il 28 aprile 1912, agricoltore, civile. Negli ultimi giorni di settembre del 1944 i tedeschi lo rastrellano mentre lavora in una vigna e lo costringono a trasportare armi e munizioni al di là della Linea Gotica insieme ad altri sei uomini. Rilasciati nei pressi di Fanano, il 28 settembre 1944 sei rastrellati vengono arrestati mentre cercano di tornare al loro paese e sono fucilati alla Piana di Trignano.

Elenco vittime civili 7

Mario Bartolozzi,
Dino Ciani,
Virgilio Ciani,
Vittorio Gori,
Uliviero Menichini,
Francesco Nardi,
Vannino Vannucci

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


232. Infanterie-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

362. Infanterie-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Piana di Trignano

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Piana di Trignano

    Descrizione: La strage del 28 settembre 1944 è ricordata da una lapide collocata alla Piana di Trignano, nel luogo della fucilazione dei sette rastrellati.

  • museo a Centro Tematico dei Monti della Riva a Trignano di Fanano (Modena)

    Tipo di memoria: museo

    Ubicazione: Centro Tematico dei Monti della Riva a Trignano di Fanano (Modena)

    Descrizione: L\'episodio è ricordato nella Sezione \"Storie di uomini in guerra sulla Linea Gotica\" del Centro Tematico dei Monti della Riva a Trignano di Fanano (Modena)

Bibliografia


Massimo Turchi, "La linea Gotica e le stragi. Il fronte di guerra nell'Appennino bolognese, modenese e pistoiese. Cà Berna e Ronchidoso due stragi", Prospettivaeditrice, Civitavecchia (Roma), 2008
Gaetano Lodovisi - Maria Luisa Romangnoli, "La storia di Trignano, terra di Fanano ai confini con Rocca Corneta", Pavullo nel Frignano (Modena), Tipografia Azzi, 1998
Daniele Amicarella, "Sulla Linea del fuoco. Storie di partigiani, soldati e gente comune sulla Linea Gotica pistoiese (1943-44), Milano, Mursia, 2009.
Comitato per il cinquantenario dei caduti di San Felice a Trignano Circoscrizione n. 5, "A San Felice, cinquanta anni fa, quel triste 1944. La tragedia di Poli Valoris e dei sette giovani trucidati dai nazisti a Trignano. Il dramma di tutto il paese. I ricordi di oggi.", Bologna, 1994
Ilva Vaccari, "Dalla parte della libertà. I Caduti modenesi nel periodo della Resistenza entro e fuori i confini della provincia. Forestieri e stranieri caduti in territorio modenese", Modena, Anpi, 1999

Sitografia


http://www.lineagoticamontese.eu/i-ricordi/117-cronache-partigiane.html
https://toscano27.wordpress.com/tag/toscana/page/3/

Fonti archivistiche

Fonti