Villa Rossi Arsiero 27-4-1945

(Vicenza - Veneto)

Villa Rossi Arsiero 27-4-1945

Villa Rossi Arsiero 27-4-1945
Descrizione

Località Villa Rossi, Arsiero, Vicenza, Veneto

Data 27 aprile 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 6

Numero vittime uomini 6

Numero vittime uomini adulti 6

Descrizione: Il 27 aprile 1945 un gruppo di partigiani della brigata “Mameli” sorvegliavano il tratto stradale Thiene – Schio; intorno alle ore 17 si scontrarono con una colonna tedesca in contrada Cuso a Zané. I partigiani si ritirarono per tendere un agguato più oltre, nei pressi del ponte di contrada Pontare, ad un gruppo di 8 militari tedeschi appiedati. I soldati inizialmente si arresero, ma il sopraggiungere di un autocarro carico di commilitoni riaccese il conflitto a fuoco. Un partigiano, Aldo De Marzi, morì armi in pugno; Giuseppe Dal Maso, ferito gravemente, venne poi portato a casa su di una carriola dalla madre. Morì il giorno successivo. Cinque partigiani furono catturati, con le armi scariche, in prossimità del ponte. Altri tre si erano rifugiati in casa della famiglia Carollo: due riuscirono a fuggire dopo aver sfondato una finestra del porcile, ma il terzo fu catturato dai tedeschi che nel frattempo avevano circondato l’abitazione. I sei partigiani catturati furono trasportati con un camion fino ad Arsiero. Rinchiusi nelle cantine di villa Rossi, vennero fucilati intorno alle 20 e 25 del 27 aprile 1945, a circa 350 metri dalla villa. La mediazione tentata dall’arciprete di Arsiero, chiamato dai padroni di casa, non portò a nulla.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: ritirata

Scheda compilata da Piero Casentini
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-17 16:02:14

Vittime

Elenco vittime

1. Apolloni Luigi, residente a Carré (VI), di 17 anni.
2. Ciscato Giovanni, residente a Carré (VI), di 19 anni.
3. Saccardo Pietro, residente a Thiene (VI), di 19 anni.
4. Toniolo Antonio, residente a Zané (VI), di 19 anni.
5. Toniolo Germano, residente a Zané (VI), di 19 anni.
6. Toniolo Lelio, residente a Zané (VI), di 21 anni.

Elenco vittime partigiani 6

1. Apolloni Luigi, residente a Carré (VI), di 17 anni.
2. Ciscato Giovanni, residente a Carré (VI), di 19 anni.
3. Saccardo Pietro, residente a Thiene (VI), di 19 anni.
4. Toniolo Antonio, residente a Zané (VI), di 19 anni.
5. Toniolo Germano, residente a Zané (VI), di 19 anni.
6. Toniolo Lelio, residente a Zané (VI), di 21 anni.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Arsiero

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Arsiero

    Descrizione: Sul luogo dell’uccisione dei sei partigiani, nei pressi di villa Rossi ad Arsiero, è stata eretta una grande croce in cemento alla cui base è inserita una lapide che recita: “A MEMORIA / APOLLONI LUIGI DI ANNI 17 / CISCATO GIOVANNI DI ANNI 19 / SACCARDO PIETRO DI ANNI 19 / TONIOLO ANTONIO DI ANNI 19 / TONIOLO GERMANO DI ANNI 19 / TONIOLO LELIO DI ANNI 21 / DELLA BRIGATA MAMELI / DIVISIONE GARIBALDI / FURORE TEUTONICO / QUI NOBILI VITE INFRANSE / 27 APRILE 1945 / IL SACRIFICIO SERENAMENTE AFFRONTATO / DA DIO ACCOLTO PURO ATTO DI DEDIZIONE / RIMANE MONITO IMPERITURO / DI FORTE FEDE E SPERANZA / NELL’ALTO DESTINO DELLA PATRIA”.

Bibliografia


Luca Valente, L’ultima battaglia. La conclusione della guerra a Schio e nell’Alto Vicentino nel diario del maggiore dei paracadutisti Otto Laun 22-30 aprile 1945, edizioni Menin, Schio, 2002; p. 66.

Ezio Maria Simini, Eccidi e stragi di militari, civili e partigiani nell’Alto Vicentino (1943-1945), in Quaderni di storia e di cultura scledense, n. 34, Libera Assoc. Cult. “Livio Cracco”, Schio, ottobre 2014; pp. 44-50.

Pierluigi Dossi, Rastrellamenti e rappresaglie nel Vicentino 1943-1945, in corso di stampa.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti