Boccon, 16-7-1944

(Padova - Veneto)

Boccon, 16-7-1944

Boccon, 16-7-1944
Descrizione

Località Boccon, Vo', Padova, Veneto

Data 16 luglio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 16 luglio 1944 un gruppo di fascisti guidati da Edelweis Bettella si porta a Boccon di Vò Euganeo (Padova) per arrestare tale Rossato, ricercato politico da poco rientrato dalla Francia. Giunti sulla piazza del paese, i fascisti vedono vari uomini allontanarsi da un’osteria dove stavano giocando a carte. Bettella apre il fuoco contro uno di essi, ritenendolo Rossato, e lo uccide. Si tratta invece di Orlando Calaon.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Bettella è condannato a morte dalla CAS di Padova, sentenza n. 203, 18 dicembre 1945. La pena sarebe poi stata ridotta dai successivi gradi di giudizio. Gallo, dallo stesso tribunale, il 14 giugno 1947 è condannato a 30 anni, poi via via ridotti.

Annotazioni: Permangono alcuni dubbi sulla data di questo episodio. Il database Gentile riporta il 3 marzo 1945, i notiziari quotidiani della GNR lo collocano il 17 luglio; la condanna della CAS a Gallo parla del 14 luglio; Carano, Gios e Selmin concordano sulla data del 16 luglio 1944.

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-05 13:04:52

Vittime

Elenco vittime

Calaon Orlando, nato a Boccon di Vò (Padova) il 12/5/1914.

Elenco vittime indefinite 1

Calaon Orlando, nato a Boccon di Vò (Padova) il 12/5/1914.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Legione Autonoma mobile “Ettore Muti”

Tipo di reparto: Reparto speciale

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Carlo Gallo

    Nome Carlo

    Cognome Gallo

    Ruolo nella strage Collaboratore

    Note responsabile Nato a Vò Euganeo (Padova) il 23/2/1891, comandante del fascio di Vò.

    Note procedimento Gallo, il 14 giugno 1947 è condannato a 30 anni dalla CAS di Padova, poi via via ridotti.

    Tipo di reparto fascista Reparto speciale

    Nome del reparto Compagnie mobili “Baragiotta”, “Muzzana”, “Del Buffa”/Legione Autonoma mobile “Ettore Muti”

  • Edelweis Bettella

    Nome Edelweis

    Cognome Bettella

    Ruolo nella strage Autore

    Note procedimento Bettella è condannato a morte dalla CAS di Padova, sentenza n. 203, 18 dicembre 1945. La pena sarebe poi stata ridotta dai successivi gradi di giudizio

    Tipo di reparto fascista Reparto speciale

    Nome del reparto Compagnie mobili “Baragiotta”, “Muzzana”, “Del Buffa”/Legione Autonoma mobile “Ettore Muti”

Memorie
Bibliografia


Argentino Albori (a cura di), Riservato al duce: notiziari della Guardia Nazionale Repubblicana. Padova e provincia, Promodis Italia, Brescia, 1996, p. 46;

Marco Borghi, Alessandro Reberschegg, Fascisti alla sbarra: l'attività della Corte d'Assise straordinaria di Venezia, 1945-1947, Comune di Venezia, Istituto veneziano per la storia della resistenza e della società contemporanea, Venezia, 1999, p. 347;

Elena Carano, Oltre la soglia. Uccisioni di civili nel Veneto 1943-1945, CLEUP, Padova, 2007, pp. 317-318;

Egidio Ceccato, Resistenza e normalizzazione nell'Alta Padovana. Il caso Verzotto, le stragi naziste, epurazione ed amnistie, la crociata anticomunista, Centro studi Ettore Luccini, Padova, 1999, p. 315;

Pierantonio Gios, Guerra e Resistenza: le relazioni dei parroci della Provincia di Padova, Pliniana, Selci-Lama (PG), 2007, pp. 71-73;

Pierantonio Gios, Resistenza, parrocchia e società nella diocesi di Padova: 1943-1945, Marsilio, Venezia, 1981, p. 166;

Francesco Selmin, La Resistenza tra Adige e Colli Euganei, Cierre, Sommacampagna, 2005, p. 22.

Sitografia


Database Gentile;
http://www.centrostudifeltrin.it/ElencoCaduti.aspx.

Fonti archivistiche

Fonti

ACASREC, Sez. I, b. 22, fasc. 1.4, Brigata “Luigi Pierobon”. Elenco partigiani caduti per rappresaglia;

AUSSME, N 1/11, b.2131.