Agna 19.12.1944

(Padova - Veneto)

Agna 19.12.1944

Agna 19.12.1944
Descrizione

Località Agna, Agna, Padova, Veneto

Data 19 dicembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: Il 19 settembre 1944 le Brigate nere di Agna (Padova), di pattuglia nel paese, sorprendono due uomini sospetti in un’osteria. Sono due partigiani, Giulio Gasparotto e Tarcisio Voltan, ma non è chiaro se i fascisti ne siano al corrente oppure no. Ad ogni modo, dopo aver controllato i documenti, li fermano, ma i due tentano la fuga. Mentre Voltan riesce a fare solo qualche metro e poi ricatturato, Gasparotto viene fatto oggetto di colpi d’arma da fuoco che lo uccidono.

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Estremi e note penali: I quattro brigatisti neri sono processati dalla CAS di Padova per l’arresto dei due partigiani e l’omicidio di Gasparotto. Il 21/12/1946 la corte condanna Pizzo a 15 anni, 1 mese e 10 giorni di reclusione (di cui 5 anni condonati), mentre assolve gli altri tre per insufficienza di prove.

Annotazioni: L’episodio è citato solo dal fascicolo della CAS, quindi non è possibile avere maggiori informazioni sulle vittime, né avere la certezza della dinamica dei fatti. Nello stesso fascicolo è per altro riportata come data dell’episodio il 19 settembre 1944. La data del 19 dicembre 1944 è citata invece nella lapide ad Agna e nella banca dati del ministero della difesa. Un documento della brigata partigiana di appartenenza della vittima riporta inoltre accanto al nome del caduto il grado di tenente fino al 20 dicembre 1944.

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-01-25 14:38:44

Vittime

Elenco vittime

Gasparotto Giulio, nato a Vò (Padova) il 2/9/1926, partigiano garibaldino.

Elenco vittime partigiani 1

Gasparotto Giulio, nato a Vò (Padova) il 2/9/1926, partigiano garibaldino.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Antonio Pizzo

    Nome Antonio

    Cognome Pizzo

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Nato ad Agna (Padova) il 1/8/1926

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 18. Brigata nera “Luigi Begon” di Padova/Distaccamento di Agna

  • Giuseppe Ferrara

    Nome Giuseppe

    Cognome Ferrara

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Nato a Caltanissetta il 24/6/1900

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 18. Brigata nera “Luigi Begon” di Padova/Distaccamento di Agna

  • Giuseppe Minio

    Nome Giuseppe

    Cognome Minio

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Nato a San Pietro Viminario (Padova) il 29/12/1924

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 18. Brigata nera “Luigi Begon” di Padova/Distaccamento di Agna

  • Giuseppe Scarparo

    Nome Giuseppe

    Cognome Scarparo

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Nato a Conselve (Padova) il 15/5/1922

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 18. Brigata nera “Luigi Begon” di Padova/Distaccamento di Agna

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a via Roma, Agna

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: via Roma, Agna

    Descrizione: Gasparotto è ricordato da una lapide posta in via Roma, ad Agna (Padova).

Bibliografia


Sitografia


http://www.centrostudifeltrin.it/ElencoCaduti.aspx.

Fonti archivistiche

Fonti

ASPD, b. 866, Corte d’Assise Straordinaria, f. 440, Provvedimento a carico di Pizzo Antonio, Scarparo Giuseppe, Minio Giuseppe e Ferrara Giuseppe.