AISONE 09.12.1943

(Cuneo - Piemonte)

AISONE 09.12.1943

AISONE 09.12.1943
Descrizione

Località Aisone, Aisone, Cuneo, Piemonte

Data 9 dicembre 1943 - 12 dicembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: A inizio dicembre 1943 la “banda” di Boves figlia un gruppo in Valle Stura che occupa stabilmente Vinadio e il suo forte Albertino ove si trovano armi e munizioni. Per procurarsi carburante i partigiani assalgono il giorno 7 dicembre il deposito dell’aeroporto di Levaldigi (nel comune di Savigliano).Il giorno 9 i tedeschi attaccano Vinadio con l’apporto delle SS italiane: la battagli dura tutto il giorno con morti, feriti e prigionieri e i partigiani devono infine sgombrare. Aisone è a 5-6 chilometri a valle di Vinadio e i tedeschi vi operano un rastrellamento per tutelarsi le spalle. Un tedesco individua il Meiranesio che cerca di occultarsi nella montagna, spara e lo ferisce al femore sinistro.
.Muore a Demonte per gangrena gassosa da ferita da arma da fuoco al femore sinistro il 12 dicembre 1943.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da MICHELE CALANDRI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-02 09:42:37

Vittime

Elenco vittime

Meiranesio Lorenzo, nato Aisone 25/03/1916, residente Aisone, contadino, celibe. Muore a Demonte per gangrena gassosa da ferita da arma da fuoco al femore sinistro il 12 dicembre 1943.

Elenco vittime civili 1

Meiranesio Lorenzo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


4. Battaglione MAI/SS Italiane

Tipo di reparto: Waffen-SS

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Vinadio sulla Chiesa di S. Defendente

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Vinadio sulla Chiesa di S. Defendente

    Anno di realizzazione: 1993

    Descrizione: Lapide posata dal comune di Vinadio sulla Chiesa di S. Defendente l’11 dicembre 1993

Bibliografia


Michele Calandri (a cura), Vite Spezzate.I 15510 morti della guerra 1940-45. Un censimento in provincia di Cuneo, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Cuneo, Cuneo, “007 (seconda edizione);
Mario Cordero, La battaglia di Vinadio: 9 dicembre 1943, in «Notiziario ircn», n° 44, 1993;
Nardo Dunchi, Memorie partigiane,La Nuova Italia, 1957, pp.71-94

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Registro Atti di Morte Aisone