CÀ MARCELLI SANSEPOLCRO 24.08.1944

(Arezzo - Toscana)

CÀ MARCELLI SANSEPOLCRO 24.08.1944

CÀ MARCELLI SANSEPOLCRO 24.08.1944
Descrizione

Località Cà Marcelli, Sansepolcro, Arezzo, Toscana

Data 24 agosto 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime donne 2

Numero vittime donne adulte 1

Numero vittime donne anziane 1

Descrizione: Maria Angiola Gigli Zurli e la figlia Caterina vennero prelevate da soldati tedeschi del 721. reggimento a Cà Marcelli presso Vannocchia di Sansepolcro. Forse opposero resistenza e furono colpite da una raffica di mitra all'altezza del petto.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: indefinita

Estremi e note penali: PMT La Spezia, 2015.

Scheda compilata da Alvaro Tacchini, Marco Conti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-14 12:51:45

Vittime

Elenco vittime

Gigli Maria Angiola di Francesco, nata a Pieve Santo Stefano (Arezzo) l\'8/03/1878 e residente a Sansepolcro in località Santa Fiora, coniugata con Giuseppe Zurli.
Zurli Caterina, di Giuseppe, nata a Sansepolcro il 10/11/1913 e ivi residente in località Vannocchia, cernitrice di tabacco, nubile.

Elenco vittime civili 2

Gigli Maria Angiola.
Zurli Caterina.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Jäger-Regiment 721/114. Jäger-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • museo a

    Tipo di memoria: museo

    Descrizione: Museo e biblioteca della Resistenza di Sansepolcro.

Bibliografia


Alvaro Tacchini, Guerra e Resistenza nell’Alta Valle del Tevere 1943-44, Petruzzi, Città di Castello, 2015.
Giovanni Ugolini, È passata la rovina a Sansepolcro. Cronaca cittadina dall’8 settembre 1943 al 3 settembre 1944, Boncompagni, Sansepolcro, 1945.

Sitografia


DHI Roma, La presenza militare tedesca in Italia 1943-1945.

Fonti archivistiche

Fonti

CPI, 16/63.
Museo e biblioteca della Resistenza di San Sepolcro, Elenco descrittivo dei morti e dispersi del comune di San Sepolcro in vari luoghi e per varie cause ricostruito dai documenti d\'archivio della sezione ANPI e del comune di San Sepolcro.