Sotto al Monte Capracotta 4-11-1943

(Isernia - Molise)

Sotto al Monte Capracotta 4-11-1943

Sotto al Monte Capracotta 4-11-1943
Descrizione

Località Sotto al Monte, Capracotta, Isernia, Molise

Data 4 novembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Ubicato tra le linee difensive tedesche Barbara e Bernhardt, il paese di Capracotta, tra la fine di ottobre e la prima metà di novembre 1943, fu teatro di alcune violenze sui civili.
Nelle settimane precedenti, i tedeschi effettuarono requisizioni di derrate alimentari e di bestiame in tutta l’area, nonché rastrellamenti di uomini abili al lavoro da utilizzare come manodopera per l’allestimento delle linee difensive.
Il 30 ottobre, un’ordinanza di Kesselring stabiliva lo sfollamento di tutti i centri abitati situati sulla linea del fiume Sangro. Inoltre, era prevista la pena di morte per coloro i quali avessero aiutato i prigionieri alleati evasi dal vicino campo di concentramento di Sulmona (AQ).
Il giorno precedente, in connessione proprio con questa parte dell’ordinanza, una pattuglia tedesca, forse guidata da un delatore, catturò alcuni soldati alleati che avevano ricevuto assistenza e ospitalità nella masseria dei fratelli Alberto, Gasperino e Rodolfo Fiadino, anch’essi catturati. Il 4 novembre, i fratelli vennero processati da un tribunale militare istituito presso il comando tedesco di Villa Canale e condannati a morte. Mentre venivano riportati a Capracotta, uno di essi, Alberto, riuscì a fuggire saltando fuori dall’automezzo in movimento e scampando, così, alla morte. Gli altri due fratelli, Gasperino e Rodolfo, vennero condotti in località “Sotto al monte”: legati agli alberi ed assistiti dal parroco don Leopoldo Conti, vennero fucilati.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio,incendio di abitazione,minamenti e esplosioni

Tipo di massacro: ripulitura e desertificazione

Estremi e note penali: TMT Napoli, fasc. n. 743/68; Sent. G.I. del 28/06/1968: non doversi procedere a carico di ignoti. (Parti lese: Fiadino Rodolfo, Fiadino Gasperino)

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-12 20:32:24

Vittime

Elenco vittime

1. Fiadino Rodolfo, n. 15/03/1906, anni 37
2. Fiadino Gasperino, n. 16/07/1909, anni 34

Elenco vittime civili 2

1. Fiadino Rodolfo, n. 15/03/1906, anni 37
2. Fiadino Gasperino, n. 16/07/1909, anni 34

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


III./Pz.Gren.Rgt. 71/29. Panzer-Grenadier-Division/LXXVI. Panzerkorps

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Sotto al monte, Capracotta

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Sotto al monte, Capracotta

    Descrizione: Lapide in ricordo dell’uccisione dei fratelli Fiadino

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Descrizione: Comune di Capracotta (IS), Medaglia di Bronzo al Merito Civile (11/03/2011) con la seguente motivazione: \"Comune situato all\'interno della linea \'Gustav\', occupato dalle truppe tedesche, subiva, in attuazione della tattica della \'terra bruciata\', la quasi completa demolizione del patrimonio edilizio e diverse vittime civili. La popolazione, costretta a rifugiarsi nei paesi vicini, seppe resistere con contegno agli stenti e alle dure sofferenze, per intraprendere, poi, la difficile opera di ricostruzione morale e materiale. 1943/1944 - Capracotta (IS) \"

Bibliografia


F. Romagnuolo, La Resistenza del Molise, Milano, 1979

G. Artese, La guerra in Abruzzo e Molise 1943-1944, I-III, Lanciano-Teramo, 1993-1998

AA.VV., 1943-1993 Per non dimenticare. La distruzione di Capracotta del 1943/1944, I, Capracotta, 1993

AA.VV., 1943-1993 Per non dimenticare. Capracotta, 1943, II, Capracotta, 1993

F. Andrae, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile 1943-1945, Roma, 1997

L. Klinkhammer, Stragi naziste in Italia. La guerra contro i civili (1943-44), Donzelli, Roma, 1997

G. Schreiber, La vendetta tedesca 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Milano, 2001

G. Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Roma, 2004

G. Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Torino, 2005

G. Artese, La seconda Guerra Mondiale nel Molise. Le operazioni militari del 1943-1944, in L’Italia spezzata. Guerra e Linea Gustav in Molise, a cura di G. Cerchia e G. Pardini, «Meridione. Sud e Nord nel Mondo», a. VIII, n. 1, gennaio-marzo 2008, pp. 91-109.

M. Marzillo, Una popolazione sulla linea di confine, in L’Italia spezzata. Guerra e Linea Gustav in Molise, a cura di G. Cerchia e G. Pardini, «Meridione. Sud e Nord nel Mondo», a. VIII, n. 1, gennaio-marzo 2008, pp. 187-200.

N. Paone, Il Molise e la Guerra di Liberazione, Cerro al Volturno 2011

A. Laurelli, Resistenza, rappresaglie e distruzioni nell’alto Molise, in Il Molise e la guerra totale, a cura di G. Cerchia, Isernia 2011, pp. 309-340

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

CPI 10/34
CIT AUSSME, N 1/11, b. 2132 bis
BA-MA, RH 20-10/68K, Lagenkarten III zu KTB 2 (21/10 - 01/11/43)
BA-MA, RH 20-10/80k, Lagenkarten zu KTB 3 (01/11 - 12/11/43)