FORTE URBANO CASTELFRANCO EMILIA 20.04.1944

(Modena - Emilia-Romagna)

FORTE URBANO CASTELFRANCO EMILIA 20.04.1944

FORTE URBANO CASTELFRANCO EMILIA 20.04.1944
Descrizione

Località Forte Urbano, Castelfranco Emilia, Modena, Emilia-Romagna

Data 20 aprile 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Il 20 aprile 1944 un improvvisato Tribunale Straordinario di Guerra della RSI condanna a morte tre detenuti del carcere del Forte Urbano di Castelfranco: il processo è sommario e costituisce l’anticamera della fucilazione. Giovanni Mambrini, Oscar Porta e Luigi Ralli sono condotti nel cortile del penitenziario e, dopo aver scritto le ultime lettere ai familiari, cadono sotto i colpi del plotone d’esecuzione.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: Le informazioni su questa vicenda sono piuttosto scarne: le vittime provengono da contesti diversi e il carattere non pubblico della fucilazione non lascia intravedere le classiche dinamiche della rappresaglia. Sarebbe opportuno valutare questo episodio in uno studio accurato della storia del carcere del Forte Urbano di Castelfranco negli anni del secondo conflitto mondiale.

Scheda compilata da DANIEL DEGLI ESPOSTI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-01 05:31:44

Vittime

Elenco vittime

1. Giovanni Mambrini: nato a Castell’Arquato (PC) il 7 agosto 1922, indefinito. Il 20 aprile 1944 viene fucilato da un plotone di militi della Guardia Nazionale Repubblicana nel cortile del carcere del Forte Urbano di Castelfranco.
2. Oscar Porta: nato a Salsomaggiore nel 1924, indefinito. Il 20 aprile 1944 viene fucilato da un plotone di militi della Guardia Nazionale Repubblicana nel cortile del carcere del Forte Urbano di Castelfranco.
3. Luigi Ralli: nato a San Pellegrino Parmense (PR) il 27 novembre 1925, figlio di Celeste, residente a San Pellegrino Parmense, agricoltore, partigiano. Opera nella provincia di Parma tra le file del distaccamento Picelli, ma viene arrestato in una data non meglio precisata e finisce nel penitenziario del Forte Urbano di Castelfranco. Il 20 aprile 1944 viene fucilato da un plotone di militi della Guardia Nazionale Repubblicana nel cortile del carcere.

Elenco vittime partigiani 1

Luigi Ralli

Elenco vittime indefinite 2

Giovanni Mambrini,
Oscar Porta

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a Castelfranco Emilia

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Castelfranco Emilia

    Anno di realizzazione: 1985

    Descrizione: Nel 1985 è stato inaugurato un cippo che commemora tutti i fucilati del Forte Urbano di Castelfranco.

Bibliografia


Terenzio Ascari, La lunga strada della libertà, ANPI Castelfranco Emilia, 1994, pp. 104-105.
A. Ballotta, G. Guerzoni e R. Govoni, Per sentire il profondo silenzio del loro messaggio, pag. 28.
Ilva Vaccari, Dalla parte della libertà, Santa Sofia di R., Stab. Tip. dei Comuni per COOP Estense, 1999, pag. 555.

Sitografia


http://emilia-romagna.anpi.it/modena/archivio_res/febbraio_07/art_20_02_07.htm
http://anpimodena.it/avvenimenti-significativi-della-resistenza-modenese-nel-periodo-aprile-1944-1945-maggio-giugno-1944/
http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=155

Fonti archivistiche

Fonti