SCALO FERROVIARIO, BARAGIANO, 24.09.1943

(Potenza - Basilicata)

SCALO FERROVIARIO, BARAGIANO, 24.09.1943

SCALO FERROVIARIO, BARAGIANO, 24.09.1943
Descrizione

Località Scalo Ferroviario, Baragiano, Potenza, Basilicata

Data 24 settembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Francesco De Revitiis, cugino della vittima, racconta che il cugino Donato Sabia si era rifugiato insieme ad altri della sua famiglia in un casa alla periferia del paese. Venne fucilato dai tedeschi perché scambiato per una spia degli americani che pare si trovasse in paese, il carabiniere siciliano Riglione.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: ritirata

Scheda compilata da ANGELA OLITA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-29 14:23:07

Vittime

Elenco vittime

Donato Sabia, 18 anni, operaio, nato a Baragiano

Elenco vittime civili 1

Donato Sabia

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AS Potenza, fondo Prefettura, Gabinetto, II versamento, II elenco, busta 63, fascicolo “vittime civili guerra di liberazione”
Comune di Baragiano, Registro Atti di Morte, anno 1943