Capistrello 4-6-1944

(L'Aquila - Abruzzo)

Capistrello 4-6-1944

Capistrello 4-6-1944
Descrizione

Località Capistrello, Capistrello, L'Aquila, Abruzzo

Data 4 giugno 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: A Capistrello, il 4 giugno 1944, in precedenza o successivamente alla strage ordita da nazisti di civili, Alfredo Lustri nel mentre usciva di casa viene colpito dalla fucilata di un militare tedesco.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: ritirata

Estremi e note penali: Sulla base delle inchieste condotte dopo l’eccidio dalla locale stazione dei Carabinieri, la Procura Generale Militare di Roma archivia provvisoriamente il caso il 14 gennaio 1960. Il ministero degli Esteri italiano, il 9 marzo 1965 inviava atti della Procura della Repubblica di L’Aquila sulla uccisione di Masci, alla Procura di Stato della Germania Federale di Hof il 29 novembre 1967, la quale affermava il “non luogo a procedere in quanto non fugabili i dubbi sulla illegittimità della uccisione” La questione fu rilanciata da un esposto-denuncia (che riguardava anche le 33 vittime dell’eccidio di Capistrello del 4 e 6 giugno 1944) al Tribunale di Avezzano il 18 aprile 1994 che a sua volta, il 17 ottobre 1995, lo trasmise alla Procura Generale Militare di Roma laddove si costituirono parte civile alcuni comuni marsicani devastati dalle violenze nazifasciste. Veniva inoltrato un appello il 16 marzo 1996 per la riapertura della inchiesta al Presidente della Repubblica italiana ma senza esito. L’8 dicembre 1997 il Ministero di Giustizia della Germania, rispondeva con il non luogo a procedere per il suddetto fascicolo della Procura di Stato di Hof. Il 25 gennaio del 2001 la Procura Militare di Roma chiedeva l’archiviazione del procedimento.
La ricostruzione dell’intera vicenda giudiziaria si trova in Antonio Rosini, Giustizia negata. Appendice, Avezzano, 2005.

Annotazioni: Potrebbe fra i corpi non riconoscibili dell’eccidio del 4 giugno 1944 a Capistrello, essere presente quello di Lustri Alfredo.

Scheda compilata da Enrico Cavalli Iasric
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-08 14:52:38

Vittime

Elenco vittime

Lustri Alfredo, nato a Capistrello, 28 anni

Elenco vittime civili 1

Lustri Alfredo, nato a Capistrello, 28 anni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


114. Korps/5. Gebirgs-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a

    Tipo di memoria: monumento

    Descrizione: Capistrello, Piazza del Municipio, Sacrario ai Martiri del 4 giugno 1944.

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Descrizione: Decreto del Presidente della Repubblica del 25 maggio 2004, ha conferito la Medaglia d\'oro al merito civile al comune di Capistrello, con la seguente motivazione: “Piccolo centro della Marsica, nel corso dell\'ultimo conflitto mondiale fu oggetto della cieca ed efferata rappresaglia delle truppe tedesche in ritirata che trucidarono trentatré suoi concittadini inermi e fucilarono, dopo una straziante tortura, un giovane diciannovenne”.

Bibliografia


Pietrantonio Palladini, Cento metri di catene, Penne, Cartografital, 1977, p. 35.

Sitografia


www.terremarsicane.it

Ode ai Martiri di Capistrello, di Romolo Liberale, Capistrello, 2003, cortometraggio;
Strage di Capistrello, di Enzo Coletta, s.d., s.l., cortometraggio.

Fonti archivistiche

Fonti