GATTARA, CASTELDELCI, 25.07.1944

(Rimini - Emilia-Romagna)

GATTARA, CASTELDELCI, 25.07.1944

GATTARA, CASTELDELCI, 25.07.1944
Descrizione

Località Gattara, Casteldelci, Rimini, Emilia-Romagna

Data 25 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 5

Descrizione: Nel luglio del '44, nell'Alta Valmarecchia anche a causa dei frequenti attacchi dei partigiani quella zona fu sottoposta a numerosi rastrellamenti da parte delle truppe tedesche per tenere libere le zone a ridosso della Linea Gotica.
Probabilmente per rappresaglia dopo il ferimento di soldato tedesco avvenuta il giorno precedente o per l'uccisione di un soldato tedesco qualche giorno avanti e per il sospetto che gli abitanti di quelle zone fossero collusi e sostenitori dei partigiani, una 50ina di soldati tedeschi il 25 luglio verso le ore 10 inerpicandosi per la mulattiera proveniente da Molino di Bascio compirono un rastrellamento.
Le frazioni di Campo e Gattara erano sfollati dal 9 luglio dopo un comando di sfollamento nell'altra frazione di Trebbio. A Gattara i soldati trovarono e catturarono 2 persone (Giovanni Tellinai e Gioiele\Gioiello Gabrielli), a Campo un altra (Franco Micheli), continuando il cammino la truppa tedesca trovò in podere altre due persone (Antonio Gavelli e Olivio Ciavattini), alla fine furono catturati 13 uomini. I tedeschi continuarono a ripetere durante il tragitto “Un camerata nostro ferito... cinque di voi dovete morire”.
La marcia li condusse fino a località Frassineto, i prigionieri vengono disposti su in un fosso, 8 di loro, a caso, sono salvati, 5 vengono uccisi a raffiche di mitra e dato il colpo di grazia con la pistola.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: Truppe tedesche acquartierate in località Molino di Bascio comune di Pennabilli (Rn)
Non si hanno notizie di procedimenti processuali avvenuti del dopoguerra

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): La scuola elementare “Maria Gabrielli” di Casteldelci ha prodotto un ricerca storica sui fatti di Gattara, ricostruendo attraverso una serie di interviste a testimoni l\'evento e il periodo storico.

Scheda compilata da DANIELE SUSINI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-05 21:40:32

Vittime

Elenco vittime

Ciavattini Olivio n. 02/04/1904 a Casteldelci (Rn), anni 40
Gavelli Antonio n. 20/10/1896 a Scavolino – Pennabilli (Rn), anni 48
Gabrielli Gioiele n. 16/12/1926 a Scavolino – Pennabilli (Rn), anni 17
Micheli Angelo n. 04/11/1913 a Scavolino – Pennabilli (Rn), anni 30
Valenti Igino, n. 28/01/1902 a Casteldelci (Rn), anni 42

Elenco vittime civili 5

Ciavattini Olivio
Gavelli Antonio
Gabrielli Gioiele
Micheli Angelo
Valenti Igino

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a Casteldelci, Gattara

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Casteldelci, Gattara

    Descrizione: Nei pressi del luogo della strage i famigliari nel 2004 hanno posto un cippo che ricorda la strage

  • lapide a Molino di Bascio

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Molino di Bascio

    Descrizione: I nomi dei cinque caduti sono nella lista dei caduti della II Guerra Mondiale

  • altro a Casteldelci, Gattara

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Casteldelci, Gattara

    Descrizione: Regione Marche, provincia di Pesaro e comune di Casteldelci assieme all\'associazione Borgo della pace ha collocato sul luogo della strage un totem esplicativo dei fatti della strage.

  • lapide a Badia Tedalda, Santa Sofia, cimitero

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Badia Tedalda, Santa Sofia, cimitero

  • museo a

    Tipo di memoria: museo

    Descrizione: Nella casa/museo di Casteldelci era stata creata una sezione di storia contemporanea relativa agli eventi bellici. In esso aveva particolare risalto la strage di Fragheto. In seguito a decisione dell\'amministrazione appena decaduta (giugno 2014) parte dei pannelli relativi alla strage sono stati collocati presso la canonica della chiesa di Fragheto gestita dall\'associazione Sine Modo di Padova. Altri materiali e il centro di documentazione sono in attesa di trovare nuova ed adeguata sistemazione.

Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Comune di Casteldelci
AUSSME, N 1/11, b. 2132
CPI 49/16