CATTOLICA, 24.06.1944

(Rimini - Emilia-Romagna)

CATTOLICA, 24.06.1944

CATTOLICA, 24.06.1944
Descrizione

Località Cattolica, Cattolica, Rimini, Emilia-Romagna

Data 24 giugno 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: I due facevano parte della IV Compagnia del battaglione “Goffredo Mameli” appartenente al Reggimento Volontari Bersaglieri “Luciano Manara” della R.S.I. di stanza a Cattolica. Dopo un grave episodio che vide la sottrazione di armi pesanti da parte di due bersaglieri che passarono nelle file della Resistenza, gli ufficiali capirono che il problema era all’interno della truppa stessa. Il comandante del Battaglione Leonardo Vannata agì in due direzioni, 11 giugno imprigionò 9 bersaglieri, tra cui Rasi e Spinelli, accusati di essere i fautori della sottrazione di armi. Il 14 mise in atto una feroce rappresaglia che colpì la popolazione civile tra Gradara e Pirano di Tavullia e alcune famiglie antifasciste alla ricerca della armi. Quattro dei nove bersaglieri furono sottoposti al tribunale di militare di guerra delle SS tedesche: oltre a Rasi e Spinelli anche i militi Ippolito Fontana e Carlo Cortesi; dopo due sedute di processo, i quattro furono condannati alle seguenti condanne: Fontana due anni e sei mesi di lavori forzati in Germania, Cortesi un anno di lavori forzati in Germania, Rasi e Spinelli condannati a morte. I famigliari invano cercarono di fermare l’esecuzione che fu eseguita la mattina del 24 giugno presso il cimitero di Cattolica.

Modalità di uccisione: INDEFINITA

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: Le memorie su chi comando il plotone d’esecuzione sono discordanti tra i testimoni, per Cortesi fu il sottotenente D’Antona, mentre Antonio Liazza fu Salvatore Scalia
Vannata, latitante, fu arrestato nel 1946, incarcerato e sottoposto a processo per l’uccisione di Rasi e Spinelli presso la Corte di Assise Straordinaria di Forlì (gli atti non sono stati più ritrovati) e condannato a 10 anni di reclusione – molto probabilmente mai scontati in virtù delle tante amnistie susseguitesi.

Scheda compilata da DANIELE SUSINI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-03 14:31:22

Vittime

Elenco vittime

Rasi Domenico, nato il 09.12.1924 a Cesena, anni 19
Spinelli Vanzio, nato il 17.05.1923 a Cesena, anni 21

Elenco vittime partigiani 2

Rasi Domenico,
Spinelli Vanzio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Hier klicken, um mehr zu erfahren

    Nome Giuseppe

    Cognome D\'Antona

    Ruolo nella strage Autore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso da testimonianze orali

    Note responsabile Le memorie su chi comando il plotone d’esecuzione sono discordanti tra i testimoni, per Cortesi fu il sottotenente D’Antona, mentre Antonio Liazza fu Salvatore Scalia

    Tipo di reparto fascista Esercito

    Nome del reparto Reparto di bersaglieri non precisato

  • Luigi Vannata

    Nome Luigi

    Cognome Vannata

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Comandate Battaglione

    Note procedimento Vannata, latitante, fu arrestato nel 1946, incarcerato e sottoposto a processo per l’uccisione di Rasi e Spinelli presso la Corte di Assise Straordinaria di Forlì (gli atti non sono stati più ritrovati) e condannato a 10 anni di reclusione – molto probabilmente mai scontati in virtù delle tante amnistie susseguitesi.

    Tipo di reparto fascista Esercito

    Nome del reparto Reparto di bersaglieri non precisato

  • Salvatore Scalia

    Nome Salvatore

    Cognome Scalia

    Ruolo nella strage Autore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso da testimonianze orali

    Note responsabile Le memorie su chi comando il plotone d’esecuzione sono discordanti tra i testimoni, per Cortesi fu il sottotenente D’Antona, mentre Antonio Liazza fu Salvatore Scalia

    Tipo di reparto fascista Esercito

    Nome del reparto Reparto di bersaglieri non precisato

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Cattolica

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Cattolica

    Anno di realizzazione: 1978

    Descrizione: Presso il luogo d’esecuzione il comune di Cattolica nel 1978 ha posto un monumento.

  • luogo della memoria a Cattolica

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Cattolica

    Anno di realizzazione: 1944

    Descrizione: Già nel 1944 il lungomare cittadino e stato dedicato ai due caduti

Bibliografia


Maurizio Casadei, La Resistenza nel Riminese, Provincia di Rimini, Rimini, 2005.
Maurizio Castelvetro - Stefano Medas, Storia di Cattolica, Il Ponte Vecchio, Cesena, 2002.
Angelo Turchini, Per la libertà e la democrazia. Antifascismo e Resistenza a Rimini e nel Riminese (1943-1944), Cesena, Il ponte Vecchio, 2015.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

http://www.anpicattolicavalconca.net/la-vera-storia-di-rasi-e-spinelli/
https://it.wikipedia.org/wiki/Domenico_Rasi
https://it.wikipedia.org/wiki/Vanzio_Spinelli
http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=93
http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=97