Poggio Picenze, 19.09.1943

(L'Aquila - Abruzzo)

Poggio Picenze, 19.09.1943

Poggio Picenze, 19.09.1943
Descrizione

Località Poggio Picenze, Poggio Picenze, L'Aquila, Abruzzo

Data 19 settembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Comune in provincia de L’Aquila (a circa 15 km) lungo la s.s. 17.

Un soldato tedesco -Alois Matzek-, muore in un incidente stradale sulla statale 17, all'altezza di Poggio Picenze. ll corpo viene portato dai suoi commilitoni nell'obitorio del cimitero del paese, in attesa del funerale. Il giorno dopo la bara viene trovata interrata nel cimitero e manomessa, e il cadavere privo di scarpe. Del fatto viene accusato il custode del cimitero Ugo Zampelli, che si prende la responsabilità. Alla ricerca di complici i tedeschi minacciano di rappresaglia l’intero paese: centinaia di persone vengono rastrellate. Interviene una donna, Marta Auer, originaria dell'Alto Adige, sposata con un locale, la quale funge da interprete. Zampelli rivela allora di essere stato aiutato da un amico, ma solo per spostare la bara e seppellirla. I tedeschi obbligano quindi tutti i rastrellati a partecipare al funerale in chiesa. Il parroco, don Vittorio Cittadini, celebra il rito molto velocemente, in modo da fare andare via subito la gente. Ugo Zampelli viene allora accusato ufficialmente di vilipendio di cadavere, portato nei pressi del cimitero e ucciso da un plotone di esecuzione.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da David Adacher, Riccardo Lolli, Gilberto Marimpietri
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-11-30 14:46:30

Vittime

Elenco vittime

Ugo Zampelli custode del cimitero di Poggio Picenze, n. 1896. Padre di 6 figli. Custode del cimitero.

Elenco vittime civili 1

Ugo Zampelli

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Walter Cavalieri, L’Aquila dall’armistizio alla Repubblica 1943-46, L’Aquila, ed. Studio7, 1994, p.233
Walter Cavalieri, L’Aquila in guerra, L’Aquila, GTE, 1997, pp.284
Giustino Parisse, Marta, la donna che salvò Poggio Picenze , in «Il Centro», 14.12.2010

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

\"Comunicazione del Sindaco di Poggio Picenze del 10.10.1945\", in ASAq, Prefettura, Atti di Gabinetto, II versamento, busta 150.