Mascioni, Campotosto, 02.06.1944

(L'Aquila - Abruzzo)

Mascioni, Campotosto, 02.06.1944

Mascioni, Campotosto, 02.06.1944
Descrizione

Località Mascioni, Campotosto, L'Aquila, Abruzzo

Data 2 giugno 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Frazione del comune di Campotosto (AQ) ai confini con il Lazio, circa 50 km da L’Aquila; 1424 m.s.l.m. lungo la strada che dal passo delle Capannelle si stacca dalla s.s. L’Aquila-Teramo.
Nel territorio di Campotosto opera la banda “Gorzano”, capitanata da Adelchi Fioredonati, composta da ex internati e combattenti di Bosco Martese.
Le vittime sono legate alla banda aquilana “Di Vincenzo”, strutturata in vari nuclei. La banda il 14 giugno del 1944 sarà incaricata dal Cln di provvedere all'ordine pubblico della città dell'Aquila.

L'episodio fa seguito ad un’azione partigiana, avvenuta nel primo pomeriggio del 17 marzo 1944 in località Ponte San Giovanni presso Porcinaro, nella quale vennero catturati dai tedeschi Giovanni Antonelli e Blagoja Popovic. Quest’ultimo, che si era nascosto in un condotto della società idroelettrica “Terni”, venne ferito e successivamente percosso.
I due vennero trascinati per diversi kilometri legati ad un mezzo tedesco. Antonelli fu quindi condotto a Mascioni ed impiccato davanti alla sua abitazione; Popovic, dopo essere stato torturato, venne anch’egli impiccato (secondo una versione ad un traliccio della teleferica della diga di Provvidenza, secondo un’altra nel vicino paese di Ortolano).

Nelle stesse ore, venne ucciso a colpi di arma da fuoco Alimonti, che alla vista dei soldati si era messo a correre e venne pertanto forse scambiato per partigiano.

Modalità di uccisione: impiccagione,uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: minamenti e esplosioni

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: Non si conosce il reparto responsabile. In base al database Carlo Gentile, sappiamo che ad Arischia dal novembre del 1943 era stanziato il 625° reparto della I compagnia amministrazione munizioni (Munitions.Verwaltungs-Kompanie 626), a protezione del deposito munizioni Manfred I.

Sulla morte di Antonelli, il rapporto dei Carabinieri riferisce che il giovane, ferito anche egli in località Parrocchiano di Campotosto insieme ad Alimonti, venne in seguito condotto a Mascioni e quindi impiccato. Tale interpretazione è menzionata anche nel rapporto della G.N.R.

La località Parrocchiano o Patrocchiano citata nel rapporto dei CC RR e della G.N.R. non corrisponde ad alcuna località del territorio di Campotosto, la morte dell'Alimonti andrà probabilmente ricollegata alla zona Mascioni.

Scheda compilata da David Adacher, Riccardo Lolli, Gilberto Marimpietri Martina Mancinelli
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-11-30 10:25:00

Vittime

Elenco vittime

1. Alimonti Augusto di Raffaele e di Paolini Santa, nato a Mascioni di Campotosto 20/05/1895, contadino
2. Antonelli Giovanni di Angelo e di Mariantonia D’Alessio, nato a Mascioni di Campotosto 06/03/1925. Iscritto il 23 settembre 1943 nei ruoli della banda “Di Vincenzo” gruppo di Arischia
3. Popovic Blagoja, detto “Biagio”, slavo, nato a Belgrado. Iscritto il 3 febbraio 1944 nei ruoli della banda “Di Vincenzo” gruppo di Arischia

Elenco vittime civili 1

Alimonti Augusto

Elenco vittime partigiani 2

Antonelli Giovanni,
Popovic Blagoja

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Aa.vv., Il lago della memoria, Regione Abruzzo (collana di studi abruzzesi), Castelbasso, Edigrafital, pp. 75-76
Walter Cavalieri, L’Aquila dall’Armistizio alla Repubblica 1943-1946, L’Aquila, Ed. Studio7, 1994, pp.195-196; p. 221
Walter Cavalieri, L’Aquila in guerra, L’Aquila, Ed. GTE, 1997, p. 250
Aurelio De Santis, Campotosto e il suo lago, Teramo, s.n., 1990, p.55
Aldo Rasero, Morte a Filetto. La resistenza e le stragi naziste in Abruzzo, Milano, Mursia, 1970, p. 129
G.N.R., “Notiziario” 12.06.1944

Sitografia


http://www.cnj.it/partigiani/jugoslavi_in_italia/appen.htm#sansepolcro

Fonti archivistiche

Fonti

“Relazione dei Carabinieri 23 luglio 1947”, in ASAq, Questura, cat. E 3, b.15
“Relazione del Comandante del Presidio dell’Aquila della G.N.R. al Ministero degli Interni 9 giugno 1944”, in ASAq, Prefettura, Atti di Gabinetto, II versamento, cat.XII, b.106
ASAq, Prefettura, Gabinetto, b. 150
AUSSME, n.1/11, b. 2132 bis
ACS, ACC, s. 243, bob. 773A
ACS, Ricompart, scheda 436
DCIT, id_142, id_143
Database Carlo Gentile