L'Aquila, 25-26.12.1943

(L'Aquila - Abruzzo)

L'Aquila, 25-26.12.1943

L'Aquila, 25-26.12.1943
Descrizione

Località L'Aquila, L'Aquila, L'Aquila, Abruzzo

Data 25 dicembre 1943 - 26 dicembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne ragazze 1

Descrizione: L’Aquila, capoluogo della regione Abruzzo, era stata occupata dai tedeschi dal 14.09.1943; era sede del Platzkommandantur e di un centro di detenzione della polizia e delle SS presso il complesso di Collemaggio.


Nell’abitazione di via Sdrucciolo dei Ciuchi 2 a L’Aquila la sera di Natale si era riunito un gruppo di persone che stavano giocando a tombola. Verso le 20.30 irruppe in casa un soldato tedesco di 22 anni, ubriaco, di nome Hans, il quale proferì parole che i presenti non compresero e che anzi li fecero ridere. A questo punto il soldato sparò verso Natalina Janni: un proiettile le attraversò il corpo e ferì gravemente Maria Pia Bellini che era alle spalle della Janni. Accorse quindi il maresciallo di P.S. Narducci per i primi accertamenti. Dopo circa due ore arrivarono tedeschi della gendarmeria con il soldato feritore arrestato, che si rammaricava per il gesto. La Bellini venne quindi portata in ospedale dove morì verso le 23 del giorno dopo.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Annotazioni: Walter Cavalieri sostiene che l’irruzione era stata causata dalla sparizione di una radio di proprietà di un paracadutista tedesco, Walter Wakkau, il quale addebitava il furto ad un membro della famiglia Bellini. L’uccisore sarebbe stato quindi il Wakkau.

Scheda compilata da David Adacher, Riccardo Lolli, Gilberto Marimpietri
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-23 09:54:41

Vittime

Elenco vittime

1. Bellini Maria Pia, di Armando e di Concetta Boletti, n. L’Aquila 10.07.1928, casalinga

Elenco vittime civili 1

Bellini Maria Pia

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Walter Wakkau

    Nome Walter

    Cognome Wakkau

    Note responsabile Walter Cavalieri sostiene che l’irruzione era stata causata dalla sparizione di una radio di proprietà di un paracadutista tedesco, Walter Wakkau, il quale addebitava il furto ad un membro della famiglia Bellini. L’uccisore sarebbe stato quindi il Wakkau.

Memorie
Bibliografia


Walter Cavalieri, L’Aquila in guerra, Ed. GTE, L’Aquila, 1997, pp. 82-83

Sitografia


www.iasric.it

Fonti archivistiche

Fonti

CPI 53/37
\"Relazione mattinale dei Carabinieri 27 dicembre 1943\", in ASAq, Prefettura, Atti di Gabinetto, II versamento, b. 329
“Censimento deceduti” ,in ASAq, Prefettura, Atti di Gabinetto, II versamento, cat.XII, b. 150