Ortaglie, Rapino, 20.10.1943

(Chieti - Abruzzo)

Ortaglie, Rapino, 20.10.1943

Ortaglie, Rapino, 20.10.1943
Descrizione

Località Ortaglie, Rapino, Chieti, Abruzzo

Data 20 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: Rapino è tra i comuni che rientrano nel piano di evacuazione emanato da Kesserling il 24 ottobre del 1943, proprio nel periodo in cui nel territorio si stavano creando numerose bande partigiane: quella di Rapino, guidata da Erminio Costantini, era composta da 63 partigiani e 11 patrioti, di cui sembrerebbe far parte anche il reverendo Fausto Caliari.

Il gruppo era forse in contatto con la «Banda Palombaro», sappiamo infatti che i fratelli Mucci si recarono a Rapino e potrebbero essere considerate azioni congiunte, quelle compiute dalle due bande negli ultimi giorni di settembre: a Rapino avvengono attacchi ad automezzi tedeschi e due militari sono feriti da bombe a mano.

Durante un episodio di furto e saccheggio, Rocco Salvatore tentò di nascondersi da soldati tedeschi, i quali, vedendolo, gli spararono ferendolo gravemente.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Annotazioni: Nei documenti dell'AUSSME i responsabili sono ignoti soldati tedeschi. Il nominativo non risulta negli atti dello Stato Civile, inoltre le ultime truppe tedesche lasciarono il territorio di Rapino nell'agosto del 1944. La data dell'episodio potrebbe essere errata.

Scheda compilata da Martina Mancinelli
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-08-22 12:50:04

Vittime

Elenco vittime

Salvatore Rocco, anni 56, nato a Rapino il 10/09/1888, contadino

Elenco vittime civili 1

Salvatore Rocco

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • luogo della memoria a Rimini

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Rimini

    Descrizione: Il comune di Rimini ha dedicato ai due caduti, due vie e due parchi cittadini.

Bibliografia


Felice Costantino, Dalla Maiella alle Alpi. Guerra e Resistenza in Abruzzo, Roma, Donzelli Editore, 2014
Scalzitti Angelo, Il quarantatre: l'invasione tedesca in Abruzzo, Circolo letterario, Sulmona, 1976, pp. 110-117

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME, N 1/11, b. 2132 bis
CSIT, id 2218