OGGEBBIO, 09.09.1944

(Verbano-Cusio-Ossola - Piemonte)

OGGEBBIO, 09.09.1944

OGGEBBIO, 09.09.1944
Descrizione

Località Oggebbio, Oggebbio, Verbano-Cusio-Ossola, Piemonte

Data 9 settembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 5

Descrizione: Il 9 settembre, all’alba, all’imbarcadero di Cannobio attracca un battello che innalza bandiera bianca. In realtà è il preludio ad un attacco via lago e terra su Cannobio, Premeno e Oggebbio. Infatti dal battello scendono correndo dei militari in fila indiana, un reggimento di paracadutisti della Folgore con l’appoggio dei reparti tedeschi.

Modalità di uccisione: impiccagione

Tipo di massacro: rappresaglia
--> Per saperne di più sulle tipologie

Scheda compilata da VALERIO PULGA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-01-26 12:19:49

Vittime

Elenco vittime

Benaglia Giovanni, figlio di Benaglia Luigi, civile, morto per impiccagione il 09/09/1944 a Oggebbio.
Cerini Agostino, figlio di Cerini Battista, civile, morto per impiccagione il 09/09/1944 a Oggebbio.
Micotti Giuseppe, figlio di Micotti Giovanni, civile, morto per impiccagione il 09/09/1944 a Oggebbio.
Micotti Roberto, figlio di Micotti Romeo, civile, morto per impiccagione il 09/09/1944 a Oggebbio.
Polli Natale, figlio di Polli Onofrio, civile, morto per impiccagione il 09/09/1944 a Oggebbio.

Elenco vittime civili 5

Benaglia Giovanni,
Cerini Agostino,
Micotti Giuseppe,
Micotti Roberto,
Polli Natale

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reggimento paracadutisti “Folgore”

Tipo di reparto: Reparto speciale

Memorie
Bibliografia


Nino Chiovini, I giorni della semina, Vangelista, Milano, 1979, pp. 114-115
Enrico Massara (a cura di), Antologia dell'antifascismo e della Resistenza novarese, s.n., s.l., 1984, pp. 336-339

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AS Novara, Gabinetto di Prefettura, b. 234, f. 5