CHESIO, LOREGLIA, 09.05.1944

(Verbano-Cusio-Ossola - Piemonte)

CHESIO, LOREGLIA, 09.05.1944

CHESIO, LOREGLIA, 09.05.1944
Descrizione

Località Chesio, Loreglia, Verbano-Cusio-Ossola, Piemonte

Data 9 maggio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 4

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: A Omegna, a fine aprile 1944, si crea un forte concentramento di reparti nazifascisti; il comando della Beltrami, per evitare brutte sorprese, lascia Chesio e si porta alle baite della Loccia. Il mattino del 9 maggio, sei partigiani scesi a Chesio per fare provviste, mentre risalgono alle baite, subiscono un’imboscata, molto probabilmente sotto la guida di un traditore.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo
--> Per saperne di più sulle tipologie

Scheda compilata da VALERIO PULGA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2021-02-13 19:33:34

Vittime

Elenco vittime

Bariselli Nardino, figlio di Bariselli Antonio, nato il 19/06/1924 a Crusinallo (No), residente a Omegna (No), partigiano (2^ DIV. REDI), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.
Bionda Enrico, figlio di Bionda Luigi, nato il 01/01/1924 a Gravellona Toce (No), residente a Omegna (No), partigiano (Div. Alpina F. Beltrami), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.
D’Angelo Nicola, partigiano (Div. Alpina F. Beltrami), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.
Morandi Rodolfo, figlio di Morandi Luigi, nato il 01/01/1914 a Cireggio (No), residente a Cireggio, partigiano (Div. Alpina F. Beltrami), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.
Sozzi Giovanni, figlio di Sozzi Luigi, nato il 01/01/1923 a Omegna-Crusinallo (No), residente a Omegna, partigiano (Div. Alpina F. Beltrami), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.

Elenco vittime partigiani 5

Bariselli Nardino,
Bionda Enrico,
D’Angelo Nicola,
Morandi Rodolfo,
Sozzi Giovanni.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


63. battaglione M “Tagliamento”

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Elio Sanmarchi, Medaglia d’Argento al Valore Militare

Bibliografia


17 caduti negli eccidi del 1944-45 a Forno e Chesio, in «Resistenza unita», n. 5, maggio 1971
I quindici martiri di Forno e Chesio, in «La Stella Alpina» [edizione Biellese-Canavese], n. 19, 12/05/1946
Enrico Massara, Crimini dei nazifascisti nella provincia di Novara, Foresta rossa, Novara, 1956, pp. 37-38
Enrico Massara (a cura di), Antologia dell'antifascismo e della Resistenza novarese, s.n., s.l., 1984, pp. 220-222

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti