CHESIO, LORESIA, 09.05.1944

(Verbano-Cusio-Ossola - Piemonte)

CHESIO, LORESIA, 09.05.1944

CHESIO, LORESIA, 09.05.1944
Descrizione

Località Chesio, Loreglia, Verbano-Cusio-Ossola, Piemonte

Data 9 maggio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 4

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: A Omegna, a fine aprile 1944, si crea un forte concentramento di reparti nazifascisti; il comando della Beltrami, per evitare brutte sorprese, lascia Chesio e si porta alle baite della Loccia. Il mattino del 9 maggio, sei partigiani scesi a Chesio per fare provviste, mentre risalgono alle baite, subiscono un’imboscata, molto probabilmente sotto la guida di un traditore.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da VALERIO PULGA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-29 21:53:53

Vittime

Elenco vittime

Bariselli Nardino, figlio di Bariselli Antonio, nato il 19/06/1924 a Crusinallo (No), residente a Omegna (No), partigiano (2^ DIV. REDI), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.
Bionda Enrico, figlio di Bionda Luigi, nato il 01/01/1924 a Gravellona Toce (No), residente a Omegna (No), partigiano (Div. Alpina F. Beltrami), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.
D’Angelo Nicola, partigiano (Div. Alpina F. Beltrami), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.
Morandi Rodolfo, figlio di Morandi Luigi, nato il 01/01/1914 a Cireggio (No), residente a Cireggio, partigiano (Div. Alpina F. Beltrami), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.
Sozzi Giovanni, figlio di Sozzi Luigi, nato il 01/01/1923 a Omegna-Crusinallo (No), residente a Omegna, partigiano (Div. Alpina F. Beltrami), morto per fucilazione il 09/05/1944 a Chesio.

Elenco vittime partigiani 5

Bariselli Nardino,
Bionda Enrico,
D’Angelo Nicola,
Morandi Rodolfo,
Sozzi Giovanni.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


63. battaglione M “Tagliamento”

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Elio Sanmarchi, Medaglia d’Argento al Valore Militare

Bibliografia


17 caduti negli eccidi del 1944-45 a Forno e Chesio, in «Resistenza unita», n. 5, maggio 1971
I quindici martiri di Forno e Chesio, in «La Stella Alpina» [edizione Biellese-Canavese], n. 19, 12/05/1946
Enrico Massara, Crimini dei nazifascisti nella provincia di Novara, Foresta rossa, Novara, 1956, pp. 37-38
Enrico Massara (a cura di), Antologia dell'antifascismo e della Resistenza novarese, s.n., s.l., 1984, pp. 220-222

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti