Francavilla al Mare, 26.10.1943

(Chieti - Abruzzo)

Francavilla al Mare, 26.10.1943

Francavilla al Mare, 26.10.1943
Descrizione

Località Francavilla al Mare, Francavilla al Mare, Chieti, Abruzzo

Data 26 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Francavilla fu una delle città più colpite nei lunghi mesi dell'occupazione tedesca: la vicinanza al fronte e la presenza sul territorio della “Banda di Francavilla”, una formazione partigiana guidata da Rocco Angelucci che tra settembre e ottobre era giunta a contare circa 250 uomini (soldati e marinai sbandati, ex prigionieri inglesi, iugoslavi e americani fuggiti dai campi di concentramento della zona), la rendeva una zona assiduamente minacciata da rappresaglie e violenze tedesche.
Ad ottobre erano ancora molti i francavillesi che vivevano nel paese alto: saranno costretti a rifugiarsi nelle campagne dopo l'ordine di evacuazione totale emanato il primo novembre, ma la città si svuoterà totalmente solo dopo che i tedeschi la rasero al suolo con il brillamento di mine nei giorni tra il 22 e il 28 dicembre del 1943.

La mattina del 26 ottobre, nel paese alto, i tedeschi rastrellavano uomini per i lavori da svolgere alle fortificazioni. Molti si rifugiarono nella Chiesa di Santa Maria Maggiore, dove si stava officiando la novena delle cinque del mattino.
Quando i tedeschi fecero irruzione in chiesa, molti uomini fuggirono arrampicandosi sul campanile, mentre Vincenzo Matricardi si nascose in sagrestia, dietro ad un armadio che custodiva delle statue. Quando il soldato entrò nella stanza, riuscì a scorgere i piedi dell'uomo e gli intimò di uscire, essendo Vincenzo sordo-muto non si mosse, così il soldato fece fuoco.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Secondo il database Carlo Gentile a Francavilla il 26 ottobre del 1943 era presente il primo battaglione della Fallschirm-Artillerie-Regiment 1, guidata da Oberst Bruno Schram. Le testimonianze differiscono: Ernesto Giannini, sfollato pescarese, in La mia guerra, racconta che l'uomo era inginocchiato a pregare quando il soldato tedesco gli sparò, mentre i testimoni Giuseppe Iacone e Maria Trisi narrano che Matricardi si nascose in sagrestia per fuggire al rastrellamento in atto. Va notato però che quella del Giannini più che una testimonianza è un racconto “per sentito dire” inserito nella narrazione del suo sfollamento.

Scheda compilata da Martina Mancinelli
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-05-11 22:31:09

Vittime

Elenco vittime

Matricardi Vincenzo, anni 18, nato il 18/07/1888 a Francavilla, da Franco e Angelucci Grazia, calzolaio, sordo-muto

Elenco vittime civili 1

Matricardi Vincenzo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


I./Fallschirm-Artillerie-Regiment 1/1. Fallschirm-Jäger-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Luftwaffe

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Comune di Francavilla al Mare

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Comune di Francavilla al Mare

    Descrizione: Comune di Francavilla, Lapide posta sul muro esterno. Il nome di Vincenzo Matricardi appare nella lista dei “Trucidati dai tedeschi”.

Immagini delle memorie di pietra
Bibliografia


La mia guerra. Parlano i testimoni, a cura di Luana Rovini e Maurizio Piccinino, Il Database Carlo GentileCentro, Nuova Cesat, Firenze, p. 197
Iacone Giuseppe, Santa Cecilia 30 dicembre 1943 – 30 dicembre 2008, Francavilla al Mare, con la collaborazione dell'Assessorato alla Pubblica Istruzione - Città di Francavilla al Mare, Centro Studi Michettiano, 2007
Iacone Giuseppe, Rocco Angelucci. Un partigiano vero, Tipografia Modular, Francavilla al Mare, 2013
Rosito Giovanni, La guerra continua!, Il Cenacolo, Francavilla al Mare, 1994, p. 111
Rosito Giovanni, Rosito Giovanni, Francavilla al Mare. L'inverno più lungo, Tipografia “La Stampa”, Pescara, 2012

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Comune di Francavilla al Mare, SC, Atti di morte degli anni 1943-1945; Ufficio Anagrafe
Database Carlo Gentile