COLLI ROCCA D’EVANDRO 14.11.1943

(Caserta - Campania)

COLLI ROCCA D’EVANDRO 14.11.1943

COLLI ROCCA D’EVANDRO 14.11.1943
Descrizione

Località Colli, Rocca d'Evandro, Caserta, Campania

Data 14 novembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Il territorio di Rocca D’Evandro, estremo limite nordoccidentale della provincia di Caserta, al confine con il Lazio (Cassino è a poco meno di 10 km.), rappresentava una delle posizioni più rilevanti della linea difensiva provvisoria Bernhardt. Nell’ultima settimana di settembre, moltissimi uomini abili al lavoro delle classi tra il 1910 ed il 1925 furono catturati e deportati in Germania.
L’occupazione tedesca durò fino ai primissimi giorni di gennaio 1944. Da ottobre fino alla fine di dicembre, il territorio comunale fu teatro di numerosi episodi di violenza sui civili.
Il 14 novembre, tre uomini del luogo vennero sorpresi in un’area interdetta ai civili, dopo l’emanazione di un bando di evacuazione, e fucilati sul posto.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: ripulitura e desertificazione

Estremi e note penali: TMT Napoli, fasc. n. 590/68; Sent. G.I. del 28/06/1968: non doversi procedere a carico di ignoti. (Parti lese: Cioffi Domenico, Fionda Ercole, Pesce Tommaso)

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-05 21:00:32

Vittime

Elenco vittime

Cioffi Domenico
Fionda Ercole
Pesce Tommaso

Elenco vittime civili 3

Cioffi Domenico
Fionda Ercole
Pesce Tommaso

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


15. Panzer-Grenadier-Division/XIV. Panzerkorps

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • Click here to learn more

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Rocca D\'Evandro

    Anno di realizzazione: 2009

    Descrizione: Monumento ai caduti

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Anno di realizzazione: 2004

    Descrizione: Comune di Rocca D’Evandro (Caserta), Medaglia d’Argento al Merito Civile (08/11/2004) Comune strategicamente importante, posto sulla linea Gustav, durante l\'ultimo conflitto mondiale si trovò al centro degli opposti schieramenti, subendo violenti rastre

Bibliografia


Giuseppe Capobianco, Il recupero della memoria. Per una storia della Resistenza in Terra di Lavoro - autunno 1943, Edizioni scientifiche italiane, Napoli, 1995

Giuseppe Capobianco, La giustizia negata. L’occupazione nazista in Terra di Lavoro dopo l’8 settembre 1943, Centro Corrado Graziadei, Caserta, s. d. [1989]

Gloria Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Carocci, Roma 2004

Felicio Corvese, La guerra nazista contro i civili dell’autunno 1943 nella Campania settentrionale, in «Resistenza/Resistoria», cit., terza serie, 2007-2008, pp. 117-139

Gabriella Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Bollati Boringhieri, Torino 2005

Sitografia


Carlo Gentile, Itinerari di guerra: la presenza delle truppe tedesche nel Lazio occupato 1943-1944, Pubblicazioni online dell’Istituto Storico Germanico di Roma, s.d.

Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME, N 1/11, b. 2133
CPI, 10/32