Celenza sul Trigno (Di Nocco), 05.11.1943

(Chieti - Abruzzo)

Celenza sul Trigno (Di Nocco), 05.11.1943

Celenza sul Trigno (Di Nocco), 05.11.1943
Descrizione

Località Celenza sul Trigno, Celenza sul Trigno, Chieti, Abruzzo

Data 5 novembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: Nella Valle del Trigno dopo l’armistizio dell’8 settembre, le forze armate tedesche approntarono sin dai primissimi giorni di ottobre una linea ritardatrice sul fiume Trigno denominata “Barbara-Stellung”, sfruttando soprattutto ostacoli naturali, lungo la quale realizzarono postazioni di mitragliamento e di sbarramento.
In quest’area, i combattimenti e i bombardamenti si concentrarono tra il 2 e il 4 novembre 1943, causando morte e distruzione.
In particolare, a Celenza sul Trigno, situata in posizione strategica, a dominio della vallata, tra il 15 e il 20 ottobre si schierò il 4° Reggimento Paracadutisti, raggruppato come Kampfgruppe Grassmel, dislocandovi la propria linea difensiva; mentre gli inglesi (o per meglio dire gli indiani) giunsero il 2 novembre, cercando di risalire il fronte e spingendo a nord le truppe naziste.
Qualche giorno prima, per la precisione il 1° novembre, l’abitato subì un bombardamento con bombardieri e cacciabombardieri che causò quattro vittime tra i civili, cui si aggiungono danni all’abitato stesso e alla campagna circostante.
Si riporta quanto accaduto ad un contadino intento a raccogliere delle ghiande, Stefano Di Nocco, ucciso da soldati tedeschi in quanto “colpevole” di aggirarsi nei pressi del fiume Trigno in atteggiamento giudicato sospettoso.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Estremi e note penali: La Procura Militare della Repubblica aprì un procedimento penale a carico di ignoti militari tedeschi, per il reato di violenza con omicidio, saccheggio e distruzione.
Il 15/10/1996 fu disposta l’archiviazione per impossibilità di accertare l’identità degli imputati e perché alla data di ricezione degli atti, il reato era ormai caduto in prescrizione.

Annotazioni: Sappiamo che a Celenza era di stanza il 4° Reggimento Paracadutisti, raggruppato come Kampfgruppe Grassmel

Scheda compilata da Silvia Checchia
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-07 20:21:55

Vittime

Elenco vittime

Di Nocco Stefano, nato a Celenza sul Trigno, il 20/08/1883, di anni 60, contadino, morto a Celenza sul Trigno il 5/11/1943, coniugato con Felice Filomena, superstite

Elenco vittime civili 1

Di Nocco Stefano, nato a Celenza sul Trigno, il 20/08/1883, di anni 60, contadino, morto a Celenza sul Trigno il 5/11/1943, coniugato con Felice Filomena, superstite

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a Parco della rimembranza di Celenza sul Trigno

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Parco della rimembranza di Celenza sul Trigno

    Descrizione: Celenza sul Trigno, all’ interno del Parco della Rimembranza, costruito nei primissimi anni Sessanta (1960-62), in Largo 4 Novembre, è ubicato un cippo ai Caduti di tutte le guerre in ricordo delle vittime civili e militari del secondo conflitto mondiale

  • onorificenza alla città a Celenza sul Trigno

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Celenza sul Trigno

    Anno di realizzazione: 2005

    Descrizione: Celenza sul Trigno è stata insignita della Medaglia d’Argento al Merito Civile con D.P.R. del 23 giugno 2005

Bibliografia


La mia guerra. Parlano i testimoni., supplemento de “Il Centro”;
Giovanni Artese, La guerra in Abruzzo e Molise 1943-44, Ed. Rocco Carabba, Lanciano, 1993;

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Comunale di Celenza sul Trigno, Ufficio Anagrafe, Stato Civile, RAM 1943
AUSSME, N 1/11, b. 2132 bis
ASCD, 9/144
DB di Carlo Gentile