CEMENTARA MONDRAGONE 28.10.1943

(Caserta - Campania)

CEMENTARA MONDRAGONE 28.10.1943

CEMENTARA MONDRAGONE 28.10.1943
Descrizione

Località Cementara, Mondragone, Caserta, Campania

Data 28 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 17

Numero vittime uomini 17

Numero vittime uomini ragazzi 3

Numero vittime uomini adulti 13

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: La cittadina di Mondragone, ubicata all’estremità occidentale della linea difensiva tedesca Barbara, tra l’ultima decade di settembre e l’ultima di ottobre 1943 fu teatro di episodi di efferata violenza sui civili. La suddetta linea provvisoria, nel tratto casertano, correva dal Monte Massico fino a Presenzano, passando per Teano, e nei piani tedeschi doveva essere tenuta fino ai primi giorni di novembre per permettere il completamento della più robusta linea Bernhardt.
La sera del 28 ottobre, i soldati tedeschi catturarono diciassette persone, tra cui due militari, intercettate in aree interdette al transito mentre tentavano di recuperare cibo tra campagne e masserie. Condotte presso la cava detta della Cementara fu intimato loro di scavare un’enorme fossa e, subito dopo, vennero fucilate. Successivamente, i soldati minarono la cava di tufo e ne fecero crollare una parete sui corpi delle vittime, seppellendole. Dopo qualche giorno, i cadaveri furono rinvenuti, tutti allineati, in avanzato stato di decomposizione.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: incendio di abitazione,minamenti e esplosioni

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: ripulitura e desertificazione

Estremi e note penali: Sent. G.I. TMT Napoli n. 730/68 del 28/06/1968, non doversi procedere a carico di ignoti. (Parti lese: Vigliotti Antonio, più altri 31 identificati, 15 non identificati)

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Alcuni studiosi, ritengono che stragi accentrate con un così alto numero di uomini fucilati potrebbero considerarsi come una forma di rappresaglia contro azioni “difensive” da parte di civili e militari presenti in quell’area, e non solo uccisioni consequenziali ai rastrellamenti e/o al controllo del territorio. Considerata l’efferatezza delle violenze a danno della popolazione, nella memoria pubblica locale si è consolidata l’idea che pure il bombardamento dell’abitato nella notte tra l’8 ed il 9 settembre 1943 – che provocò 16 morti e 8 feriti – sia stato effettuato da velivoli tedeschi. Come ha fatto notare la Gribaudi (Guerra totale, p. 345) in quella stessa notte, ovvero mentre stava iniziando lo sbarco anglo-americano a Salerno, ai Wellington della RAF era stato assegnato il compito di bonificare il territorio compreso tra Formia e Gaeta. Tale azione potrebbe essere stata “perfezionata” con obiettivi secondari, tra cui, probabilmente, la stessa Mondragone, ubicata sulla medesima rotta.

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-08 13:59:11

Vittime

Elenco vittime

Basciotti Luca
Bencivenga Vincenzo
Brodella Vincenzo
Ceraldi Emilio
Crocco Antonio
Degli Schiavi Michele
Falcone Angelo
Gallo Francesco
Manzillo Salvatore
Nerone Valentino
Razza Giuseppe
Sorrentino Giovanni
Taglialatela Michele
Tartaglia Antonio
Tortolano Carmine
Ignoto
Ignoto

Elenco vittime civili 15

Basciotti Luca
Bencivenga Vincenzo
Brodella Vincenzo
Ceraldi Emilio
Crocco Antonio
Degli Schiavi Michele
Falcone Angelo
Gallo Francesco
Manzillo Salvatore
Nerone Valentino
Razza Giuseppe
Sorrentino Giovanni
Taglialatela Michele
Tartaglia Antonio
Tortolano Carmine

Elenco vittime militari 2

Ignoto
Ignoto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


I./Pz. Gren. Rgt. 129/15. Panzer-Grenadier-Division/XIV. Panzerkorps

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

II./Pz.Gren.Rgt. 104/15. Panzer-Grenadier-Division/XIV. Panzerkorps

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Sconosciuto Hoffmann

    Nome Sconosciuto

    Cognome Hoffmann

    Ruolo nella strage Autore

    Stato sospettato in quanto unico reparto presente nella zona

    Note responsabile Sottotenente comandante 3./Pz.Gren.Rgt. 129 Responsabili delle uccisioni potrebbero essere stati soldati appartenenti al I./Pz.Gren.Rgt. 129 o al II./Pz.Gren.Rgt. 104, in quanto nella cartografia militare tedesca il settore litoraneo immediatamente a nord della foce del Volturno risulta di competenza di queste unità.

    Note procedimento Sent. G.I. TMT Napoli n. 730/68 del 28/06/1968, non doversi procedere a carico di ignoti. (Parti lese: Vigliotti Antonio, più altri 31 identificati, 15 non identificati)

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Mondragone

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Mondragone

    Anno di realizzazione: 2013

    Descrizione: Lapide alle vittime delle Cementare

  • onorificenza alla città a Mondragone

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Mondragone

    Anno di realizzazione: 2006

    Descrizione: Città di Mondragone (Caserta), Medaglia d’Oro al Merito Civile (13/04/2006):rnCentro strategicamente importante, all\\\'indomani dell\\\'armistizio, subì, da parte dell\\\'aviazione tedesca, un violento bombardamento notturno che provocò la morte di sedic

  • commemorazione a Mondragone

    Tipo di memoria: commemorazione

    Ubicazione: Mondragone

    Descrizione: 28 ottobre

Bibliografia


Friedrich Andrae, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile 1943-1945, Editori riuniti, Roma, 1997

Giuseppe Capobianco, Il recupero della memoria. Per una storia della Resistenza in Terra di Lavoro - autunno 1943, Edizioni scientifiche italiane, Napoli, 1995

Giuseppe Capobianco, La giustizia negata. L’occupazione nazista in Terra di Lavoro dopo l’8 settembre 1943, Centro Corrado Graziadei, Caserta, s. d. [1989]

Gloria Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Carocci, Roma, 2004

Gloria Chianese, I militari nel terrore tedesco: il caso della Campania, in Gabriella Gribaudi (a cura di), Terra bruciata. Le stragi naziste sul fronte meridionale, L’ancora del Mediterraneo, Napoli, 2003, pp. 81-104

Comune di Mondragone - Assessorato alla Cultura (a cura di), Medaglia d’Oro al Merito Civile. Settembre-Ottobre 1943, Grafiche Mincione, Sparanise 2006.

Felicio Corvese (a cura di), Erba rossa. Mostra documentaria e fotografica sulle stragi naziste del 1943 in Campania, catalogo, Istituto Campano per la Storia della Resistenza “Vera Lombardi”, Napoli, 2003

Felicio Corvese, L’autunno di sangue in Campania, in «Resistenza/Resistoria», Bollettino dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza “Vera Lombardi”, n. s., 2/2004, pp. 29-34

Felicio Corvese, La guerra nazista contro i civili dell’autunno 1943 nella Campania settentrionale, in «Resistenza/Resistoria», cit., terza serie, 2007-2008, pp. 117-139

Filippo De Gennaro, Mondragone dall’8 settembre al 1° novembre 1943. Testimonianze, in Guido D’Agostino (a cura di), «Le Radici e il Futuro», rivista quadrimestrale, anno I, n. 3, 2003

Carlo Gentile, I crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-45, Einaudi, Torino 2015

Gabriella Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Bollati Boringhieri, Torino, 2005

Gerhard Schreiber, La vendetta tedesca 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Mondadori, Milano, 2001

Sitografia


www.memoriedalterritorio.it

Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME, N 1/11, b. 2133
BA-MA, RH 20-10/68K Lagenkarten (21/10 - 01/11/1943)
CPI, 10/32