Cupello, 23-10-1943

(Chieti - Abruzzo)

Cupello, 23-10-1943

Cupello, 23-10-1943
Descrizione

Località Cupello, Cupello, Chieti, Abruzzo

Data 23 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: I Comuni dell’alto vastese furono coinvolti nel conflitto dal precoce sopraggiungere delle divisioni tedesche. Qui i soldati germanici predisposero le linee di difesa per contenere l’offensiva alleata che avanzava, dopo lo sbarco di Termoli del 2-3 ottobre, verso il fiume Trigno, in direzione del Sangro. Nell’approntare la cosiddetta linea Barbara, che si estendeva dalla Marina di Vasto al Tirreno, passando per Cupello, Furci, San Buono e Castiglione, i militari sfruttarono abilmente le caratteristiche morfologiche del terreno ricorrendo alla posa in opera di estesi sbarramenti minati, all’appostamento sulle alture per l’osservazione ed il tiro, nonché all’evacuazione e la distruzione degli abitati, di ponti e di strade, a scopi bellici. Le popolazioni subirono dunque sgomberi, requisizioni e violenze legate allo stanziamento del fronte e dell’esercito occupante.
In questo contesto, il 23 ottobre 1943, su una strada campestre di Cupello, a poca distanza da una abitazione, si arrestò una macchina con a bordo 4 soldati tedeschi armati di mitragliatrici. Un gruppo di uomini, in procinto di iniziare il lavoro nei campi, temendo di essere catturati, presero a fuggire. Due soldati reagirono sparando nella loro direzione. Durante la corsa venne colpito a morte Angelo Antenucci. Suo nipote, Antenucci Roberto, fu invece fermato e condotto a scavare trincee al fronte.
Era già in corso la battaglia sul Trigno, costata a Cupello anche i bombardamenti inglesi provenienti dal mare.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Annotazioni: Sul luogo era presente il LXXVI Panzerkrops, composto dalla 16° Panzerdivision (a fine novembre rilevata dalla 26°) sul settore costiero, dalla 1° divisione paracadutisti e dalla 29° divisione Panzer.

Scheda compilata da Alessandra De Nicola
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-08-22 12:48:58

Vittime

Elenco vittime

Antenucci Angelo, fu Antonio e Di Stefano Rosina, nato a Cupello il 26 febbraio 1887, ivi residente. Agricoltore

Elenco vittime civili 1

Antenucci Angelo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Artese Giovanni, La guerra in Abruzzo e Molise (1943-1944), Edigrafital, Teramo, vol. 1, Le battaglie del Biferno, del Trigno e dell’alto Volturno: l’avanzata dell’VIII Armata fino al fiume Sangro, Carabba, Lanciano 1993.
Lanfranco Fiore, La linea di difesa tedesca e l’avanzata degli alleati sul fronte abruzzese (ottobre-dicembre 1943), in “Rivista Abruzzese di Studi Storici dal fascismo alla Resistenza”, Anno VI n.1, pp.133-161
Gerhard Schreiber, La Wehrmacht nella battaglia sul fiume Sangro, in Costantino Felice (a cura di), La guerra sul Sangro. Eserciti e popolazione in Abruzzo 1943-1944, Franco Angeli, Milano 1994.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME, N.1/11, b.2132 bis