LA MADONNA RIGNANO SULL'ARNO 01.07.1944

(Firenze - Toscana)

LA MADONNA RIGNANO SULL'ARNO 01.07.1944

LA MADONNA RIGNANO SULL'ARNO 01.07.1944
Descrizione

Località La Madonna, Rignano sull'Arno, Firenze, Toscana

Data 1 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 1° luglio 1944, intorno alle 19 di sera, i due giovani Ugo Focardi e Quinto Stracchini, mentre fanno ritorno a Rignano a seguito di una missione clandestina per conto del CLN locale, vengono catturati da tre ufficiali dalla Gestapo. Durante il tragitto che li porta al comando tedesco di Sezzano, i due giovani tentano la fuga in località La Madonna e vengono fatti oggetto di numerosi colpi d'arma da fuoco. Stracchini rimane ucciso sul colpo. Il Focardi invece, illeso, riesce a mettersi in salvo attraversando il fiume Arno a nuoto.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Scheda compilata da Francesco Fusi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-03 10:42:16

Vittime

Elenco vittime

Stracchini Quinto di Luigi, nato a Londa (Firenze) il 09/01/1925, residente a Rignano sull\'Arno.

Elenco vittime antifasciste 1

Stracchini Quinto.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Gestapo

Tipo di reparto: Polizei

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • Click here to learn more

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Rignano sull\'Arno, via Bombone n. 37

    Descrizione: Nella frazione Bombone di Rignano sull\'Arno, in via Bombone n. 37 è presente un cippo in ricordo di Quinto Stracchini.

Bibliografia


Comune di Rignano sull'Arno, Antifascismo, resistenza, liberazione, ricostruzione. Appunti di storia Rignanese, Rignano sull'Arno 2004, pp. 27-28, 75.

Sitografia


http://www.chieracostui.com/costui/docs/search/schedaoltre.asp?ID=20755

Fonti archivistiche

Fonti

CSIT, AUSSME, N 1/11, b. 2132, Firenze, dichiarazione di Ugo Focardi, s.d.