MILANO 14.03.1945

(Milano - Lombardia)

MILANO 14.03.1945

MILANO 14.03.1945
Descrizione

Località Milano, Milano, Milano, Lombardia

Data 14 marzo 1945

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Partigiano della 110. brigata Garibaldi SAP, operò a Milano e in Valtaleggio con la 86. brigata Garibaldi. Ritornato a Milano, il 14 marzo 1945 cadde in un agguato tesogli a Crescenzago da due agenti in borghese della SS italiana. Ferito a un polmone fu trasportato a Monza e poi abbandonato per strada dopo avergli spezzato le gambe e averlo ripetutamente colpito al capo con un corpo contundente.

Modalità di uccisione: tortura a morte

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da GIOVANNI SCIROCCO E LUIGI BORGOMANERI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-02 14:50:04

Vittime

Elenco vittime

1. Tiberio Caldarini (Milano, 31.1.1919 - Milano, 14.3.1945 ). Partigiano della 110. e poi della 117. brigata Garibaldi, operò a Milano e in Valsassina a Pian delle Stelle.

Elenco vittime partigiani 1

Tiberio Caldarini

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Sitografia


lombardia.anpi.it

Fonti archivistiche

Fonti

Fondazione ISEC, Fondo Anpi Milano,relazione manoscritta sulla morte di Caldarini, 30/3/45