BOSCO MARTESE ROCCA SANTA MARIA 27.09.1943

(Teramo - Abruzzo)

BOSCO MARTESE ROCCA SANTA MARIA 27.09.1943

BOSCO MARTESE ROCCA SANTA MARIA 27.09.1943
Descrizione

Località Bosco Martese, Rocca Santa Maria, Teramo, Abruzzo

Data 27 settembre 1943

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 25 settembre 1943 le truppe partigiane abruzzesi inflissero ai tedeschi la prima grande sconfitta in campo aperto. Un comitato insurrezionale guidato da Mario Capuani, Ercole Vincenzo Orsini e Adelchi Fioredonati aveva deciso di concentrare i ribelli al termine della strada provinciale Teramo-Ceppo e immediatamente al di sotto di altissimi monti: Bosco Martese di Rocca Santa Maria (Torricella Sicura).
Comunisti (capeggiati da Felice Rodomonte), azionisti (comandati dall’avvocato Felice Mariano Franchi, vice comandante Adelchi Fioredonati), indipendenti (comandante Ammazzalorso), stranieri (comandati dal Maggiore Mattiatievic e dal Tenente Ciukovitz) e militari scrissero una delle pagine più gloriose della resistenza italiana. Dopo aver conquistato la vittoria la compagine insurrezionale decise di disgregarsi in diversi sottogruppi, mentre le truppe tedesche iniziarono, già nei giorni successivi, una cruenta azione di rappresaglia, con l’obiettivo di annientare le bande partigiane. Così due giorni dopo la battaglia, il 27 settembre, un partigiano di Valle Castellana Romeo Francesco fu ucciso dai nazisti presso la località Ceppo di Rocca Santa Maria. Di certo si tratta di un’azione di rappresaglia.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Scheda compilata da Alessia D\'Innocenzo
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-30 15:03:18

Vittime

Elenco vittime

Romeo Francesco.

Elenco vittime partigiani 1

Romeo Francesco.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Fallschirm-Jäger-Regiment 2/2. Fallschirmjäger Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Luftwaffe

Fallschirm-Jäger-Regiment 7/2. Fallschirmjäger Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Luftwaffe

Fallschirm-Jäger-Regiment 6/2. Fallschirmjäger Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Luftwaffe

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Aristide Castiglione

    Nome Aristide

    Cognome Castiglione

    Ruolo nella strage Collaboratore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile Denunciato per collaborazionismo alla Procura del Regno di Teramo.

  • Oreste Machi

    Nome Oreste

    Cognome Machi

    Ruolo nella strage Collaboratore

    Stato individuato sulla base di inchiesta alleata

    Note responsabile Nato a Teramo il 17 marzo 1910, impiegato, ivi residente. Iscritto al fascio repubblicano, reduce della guerra in Spagna. Secondo due documenti della Commissione Alleata di Controllo (ACC) il suddetto offrì la propria collaborazione ai tedeschi per la ricerca dei patrioti al Bosco Martese.

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Valle Castellana

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Valle Castellana

    Descrizione: Due lapidi in onore dei morti civili caduti nella guerra 1940-45.

  • monumento a Teramo

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Teramo

    Anno di realizzazione: 1977

    Descrizione: Monumento di Augusto Murer per la resistenza teramana. Inaugurato il 23 aprile 1977 in presenza del Presidente del Consiglio On. Giulio Andreotti.

Bibliografia


Riccardo Cerulli, Libero Pierantozzi, La resistenza a Teramo. Da Bosco Martese alla Liberazione, La Nuova Editrice, Teramo, 1978, pp. 11-12.
Costantino Felice, Guerra resistenza dopoguerra in Abruzzo. Uomini, economie, istituzioni, Franco Angeli Editore, Milano, 1993, pp. 151- 180.
Giuseppe Lisciani, Marcello Martelli, Teramo dal Fascismo alla Resistenza, Editrice Ceti, Teramo, 1963.
Sandro Melarangelo, La resistenza a Teramo. Documenti e immagini, D’Abruzzo-Menabò, Ortona, 2013, p. 108.
Nicola Palombaro, Secondo i nostri interessi. Alleati e Resistenza in Abruzzo nella documentazione dell’Allied Control Commission, Casa Editrice Tinari, Chieti, 2009.
Luigi Ponziani, Teramo dal 25 luglio alla Liberazione. Aspetti economici e sociali, in «RASSFR», V(1984), 2.
Luigi Ponziani, Bosco Martese, in Enzo Collotti, Renato Sandri, Frediano Sessi,(a cura di) Dizionario della Resistenza Italiana, Einaudi, Torino, 2001.

Sitografia


DHI Roma, La presenza militare tedesca in Italia 1943-1945.
http://resistenzateramana.blogspot.it/

Fonti archivistiche

Fonti

ACS, ACC, s. 222, bob. 1227 B, fot. 107-108.
ACS, ACC, s. 222, bob. 1227 B, fot. 3.0, f. 45.
ACS, ACC, s. 245, bob. 1228 B, fot. 55.0.
ACS, ACC, s. 245, bob. 1230 B, fot. 19.0, f. 56.
AS Teramo, Prefettura, Gabinetto, 3° versamento, b. 51, f. 1B.
Comune Valle Castellana, RAM 1943.