Vallepietra, 1 maggio 1944

(Roma - Lazio)

Vallepietra, 1 maggio 1944

Vallepietra, 1 maggio 1944
Descrizione

Località Vallepietra, Vallepietra, Roma, Lazio

Data 1 maggio 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Il primo maggio 1944 un reparto formato da circa 2000 uomini (dei quali 300 italiani) comincia un rastrellamento per trovare prigionieri inglesi nel Comune di Vallepietra. La popolazione locale viene radunata nella piazza del paese. Due dei rastrellati tentano la fuga ma vengono uccisi a raffiche di mitra in via della Mole. Inoltre i tedeschi devastano la sede del comune e saccheggiano alcune case private. Un ragazzo di 14 anni, Massimo Tozzi, viene ferito. Successivamente vengono fermati e “portati via” 40 altri civili, tra i quali il podestà del paese, Francesco Tiraterra.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Nell’esposto preparato dalle autorità italiane per l’Ambasciata tedesca, nel quale si denuncia l’episodio, non si fa menzione di reparti italiani.

Scheda compilata da Amedeo Osti Guerrazzi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-11-14 00:04:03

Vittime

Elenco vittime

1. Palmieri Francesco, di anni 47;
2. Vammoli Erminio, di anni 46

Elenco vittime civili 2

Palmieri Francesco,
Vammoli Erminio

Responsabili o presunti responsabili
Memorie
Bibliografia


Giuseppe Panimolle, La Resistenza nell’Alta Val d’Aniene, Tipografia F. Garroni, Roma, 1966

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AS Roma, Prefettura, gabinetto, b.1501, rapporto del Capo della provincia dell’11 maggio 1944;
ASMAE (Archivio Storico Diplomatico del Ministero degli Affari Esteri), RSI, b.151, f.”Rastrellamenti in provincia di Roma effettuati da reparti germanici”.