Roviano, 30 aprile 1944

(Roma - Lazio)

Roviano, 30 aprile 1944

Roviano, 30 aprile 1944
Descrizione

Località Roviano, Roviano, Roma, Lazio

Data 30 aprile 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Due soldati tedeschi, il 28 aprile 1944, si feriscono a vicenda nei pressi del paese di Roviano in seguito ad un litigio. Per discolparsi di fronte ai superiori dicono di essere stati aggrediti da un partigiano. La guarnigione, il 30 aprile, circonda il paese per rastrellare dieci ostaggi da fucilare. Durante le operazioni i tedeschi fucilano due civili che si erano nascosti in una soffitta e un carabiniere a pugnalate mentre si dava alla fuga. Otto civili vengono rinchiusi nel carcere di Arsoli ma il comando tedesco scopre che i due soldati si erano feriti a vicenda e lascia quindi gli ostaggi in libertà.

Modalità di uccisione: fucilazione,arma da taglio

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: Secondo il libro di Filippo Caruso, L’Arma dei carabinieri in Roma durante l’occupazione tedesca, Istituto poligrafico dello Stato, Roma, 1949 (2 edizione), il carabiniere Secondo Croce venne fucilato il 3 aprile 1944.

Scheda compilata da Amedeo Osti Guerrazzi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-11-13 18:57:40

Vittime

Elenco vittime

1. Crialesi Stefano, di 29 anni, civile;
2. Croce Secondo, di anni 37, carabiniere;
3. Tarquini Angelo, di 38 anni, civile.

Elenco vittime civili 2

Crialesi Stefano,
Tarquini Angelo

Elenco vittime carabinieri 1

Croce Secondo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Giuseppe Panimolle, La Resistenza nell’Alta Val d’Aniene, Tipografia F. Garroni, Roma, 1966.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti