BERTONICO, 20.07.1944

(Lodi - Lombardia)

BERTONICO, 20.07.1944

BERTONICO, 20.07.1944
Descrizione

Località Bertonico, Bertonico, Lodi, Lombardia

Data 20 luglio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: L’opposizione al fascismo ha avuto in Bertonico radici legate agli avvenimenti del movimento contadino di inizio ‘900. Dalla forzata chiusura della Cooperativa Contadina, in seguito alle violenze e alle minacce fasciste si era avuto come diretta conseguenza, la formazione di una forte coscienza sociale e politica soprattutto tra i lavoratori agricoli. Dopo l’8 settembre nei boschi di Bertonico si rifugiarono i primi resistenti del Lodigiano. A metà di settembre il gruppo costituito da Aldo Mirotti e forte di una quindicina di persone provenienti da Casalpusterlengo e Zorlesco si dispose lungo l’Adda nella zona tra Turano e Bertonico a volte spingendosi verso Camairago e Pizzighettone. Da settembre a novembre il gruppo aiutò gli sbandati, nascose gli ex prigionieri alleati e i ricercati, distribuì stampa clandestina e recuperò armi e munizioni; intanto i resistenti venivano organizzati in altre formazioni per condurre meglio la lotta.
Ai primi di novembre la Brigata Autonoma dell’Adda di Aldo Mirotti, operante nei dintorni di Bertonico veniva sciolta: alcuni componenti vennero inviati a Milano per costituire le prime formazioni gappiste, altri mandati ad operare nei paesi, altri ancora presero la strada delle montagne.
Individuato per la sua manifesta avversione al fascismo, Angelo Chiesa venne posto sotto controllo dalle autorità del regime. Alla fine del luglio 1944 venne ricercato dalla GNR di Castiglione. Convinto di potersela cavare ancora una volta, non scappò, rimase a casa.
La notte del 20 luglio verso l’una i fascisti bussarono alla porta di casa. Urlarono chiamandolo col suo soprannome “Mina”. Chiesa si affacciò alla finestra del piano superiore. I fascisti spararono una raffica di mitra: un proiettile colpì il Chiesa alla testa.
Poi i fascisti rimasero a piantonare la casa, impedendo al figlio di chiamare subito il medico. Chiesa fu poi ricoverato all’ospedale di Codogno dove rimase per 20 giorni. Tornato a casa, venne riportato in ospedale per l’aggravarsi delle sue condizioni. Dopo 40 giorni di agonia venne riportato a casa dove spirò il 31 agosto 1944.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da SIMONA DISTANTE
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-11-13 13:15:10

Vittime

Elenco vittime

Chiesa Angelo, n. 24-08-1897 a Bertonico, collaboratore della 165. SAP di Turano Lodigiano.

Elenco vittime antifasciste 1

Chiesa Angelo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Legione Autonoma mobile “Ettore Muti”

Tipo di reparto: Reparto speciale

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Bertonico, piazza Dante

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Bertonico, piazza Dante

    Descrizione: Monumento ai caduti

Bibliografia


Giacomo Massimo Bassi, Il 1900 a Bertonico/Per una memoria contadina del XX secolo, Amministrazione Comunale di Bertonico, maggio 2004, pp. 201-208

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME, N 1/11, b. 2131
CIP, 22/77, RG 540