PERRUBBIO PIETRALUNGA 08.07.1944

(Perugia - Umbria)

PERRUBBIO PIETRALUNGA 08.07.1944

PERRUBBIO PIETRALUNGA 08.07.1944
Descrizione

Località Perrubbio, Pietralunga, Perugia, Umbria

Data 8 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Nella prima metà di luglio del 1944 il fronte si stava avvicinando a Pietralunga e l’8 un reparto della 10. divisione indiana stabilì il primo contatto con i partigiani della brigata “San Faustino Proletaria d'Urto”. Lo stesso giorno si posizionò sulle alture a est del centro abitato anche un battaglione tedesco. Nel corso della notte dall'8 al 9 luglio, un reparto tedesco tentò un'incursione nel paese, ma fu respinto da una squadra della “San Faustino Proletaria d'Urto” e dagli indiani, subendo due morti e tre feriti. Il 9 luglio divampò la battaglia. A trovarsi in mezzo alla bufera furono gli uomini della “San Faustino Proletaria d'Urto”. Quando gli anglo-indiani evacuarono Pietralunga per portarsi verso Carpini, i partigiani protessero la loro ritirata e tentarono di resistere all'offensiva tedesca, che dal centro abitato si dispiegava verso le alture circostanti.
In tale contesto i tedeschi catturarono e fucilarono Giuseppe Bacinelli.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: ritirata

Annotazioni: La data della fucilazione non è sicura. Le fonti parlano del 5, 8 o 10 luglio, sebbene tendano a convergere sull'8 luglio. Secondo alcune, inoltre, la località dell'uccisione sarebbe Pieve di Saddi, che tuttavia non può in alcun modo essere confusa con Perrubbio, per quanto esse risultino non lontane.

Scheda compilata da Tommaso Rossi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-31 22:47:48

Vittime

Elenco vittime

Bacinelli [a volte Baccinelli] Giuseppe di Francesco, nato a Città di Castello (Perugia) l\'8/08/1923 e ivi residente, celibe, aviere, partigiano; riconosciuto partigiano della brigata “San Faustino Proletaria d\'Urto” dal 10 maggio al 15 luglio 1944.

Elenco vittime partigiani 1

Bacinelli [a volte Baccinelli] Giuseppe.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Annuali e molto partecipate come in tutta l\'alta valle del Tevere. A Pietralunga in particolare, un momento di sentita commemorazione è anche il 7 maggio, anniversario del rastrellamento.

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Anno di realizzazione: 1952

    Descrizione: Pietralunga è città decorata di medaglia di bronzo al Valore militare per la Resistenza, con decreto del presidente della Repubblica Luigi Einaudi del 3 ottobre 1952: «Durante l\'occupazione tedesca, susseguente all\'armistizio, la popolazione di Pietralunga, con patriottica ed animosa decisione, sosteneva la resistenza dei suoi figli migliori che avevano preso le armi nella lotta partigiana. Venuto a trovarsi sulla linea del fronte preso e ripreso nel fluttuare della lotta, da alleati e tedeschi, il Comune di Pietralunga, subiva devastazioni e rappresaglie senza mai deflettere dal patriottico atteggiamento – Pietralunga, settembre 1943-28 luglio 1944».

  • lapide a Città di Castello

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Città di Castello

    Descrizione: Non risulta esservi nulla di specifico, dedicato a Bacinelli, sul luogo dell\'uccisione. Il suo nome compare tuttavia in lapidi e monumenti a Città di Castello.

  • monumento a Città di Castello

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Città di Castello

    Descrizione: Non risulta esservi nulla di specifico, dedicato a Bacinelli, sul luogo dell\'uccisione. Il suo nome compare tuttavia in lapidi e monumenti a Città di Castello.

  • luogo della memoria a Pietralunga

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Pietralunga

    Anno di realizzazione: 1983

    Descrizione: A Pietralunga ha sede il “Monumento e parco al Partigiano umbro”, realizzato per volontà della Regione Umbria nel 1983.

  • luogo della memoria a Città di Castello, cimitero civico.

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Città di Castello, cimitero civico.

    Descrizione: Bacinelli, insieme anche ad altri partigiani morti o uccisi nel Pietralunghese, è sepolto nel Sacrario ai Volontari della Libertà, all\'interno del cimitero civico di Città di Castello.

Bibliografia


Don Pompilio Mandrelli, Pietralunga. I giorni della Resistenza. Settembre 1943-luglio 1944, Edizioni Nemo, s.l., 1974; [don Pompilio era l'arciprete di Pietralunga, largamente impegnato con i partigiani e soprattutto nella mediazione fra le varie forze in campo nel travagliato periodo attraversato da Pietralunga fra la fine di aprile e la fine di luglio – è fonte più che credibile].
Pierino Monaldi (a cura di), Il sangue versato. Caduti militari e civili dell'Alta Valle del Tevere nella seconda guerra mondiale, Sabbioni, Città di Castello 2004, p. 111.
Tommaso Rossi, Tracce di memoria. Guida ai luoghi della Resistenza e degli eccidi nazifascisti in Umbria, Isuc, Perugia; Editoriale Umbra, Foligno 2013, pp. 301-303, 362-364.
Alvaro Tacchini, Guerra e resistenza nell’alta Valle del Tevere 1943-44, Petruzzi, Città di Castello, 2015, di prossima pubblicazione.

Sitografia


DHI Roma, La presenza militare tedesca in Italia 1943-1945.

Fonti archivistiche

Fonti

AS Isuc, ANPI Terni, Resistenza/Liberazione, b. 2 «Riconoscimento qualifiche 1946-1948»