Castello di Gorizia Gorizia 30-3-1944

(Gorizia - Friuli-Venezia Giulia)

Castello di Gorizia Gorizia 30-3-1944

Castello di Gorizia Gorizia 30-3-1944
Descrizione

Località Castello di Gorizia, Gorizia, Gorizia, Friuli-Venezia Giulia

Data 30 marzo 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Durante il periodo dell’occupazione nazista presso il castello di Gorizia vennero giustiziati partigiani e antifascisti, italiani e sloveni, catturati durante le operazioni militari o presi in seguito alle delazioni. Portati dapprima nelle carceri di via Barzellini venivano successivamente condannati a morte dal Tribunale Speciale per la sicurezza pubblica. Le esecuzioni avvenivano nel piazzale delle milizie del castello, prevalentemente all’alba ed eseguite da reparti di polizia tedesca, che provvedevano prima a isolare la zona. I condannati venivano fucilati uno alla volta, bendati ed addossati agli alberi ed i loro corpi sepolti nei cimiteri della città o dei paesi limitrofi.
Talvolta i condannati a morte venivano portati per l’esecuzione al poligono di tiro nel bosco di Pannovizza.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: In base alle indicazioni dell’ANPI non si conosce il numero esatto degli uccisi al Castello di Gorizia. Dalle testimonianze del frate cappuccino padre Ermacora delle Vedove, che li assistette nelle carceri prima del loro avvio sul Castello, si indicano in oltre cinquanta, molti dei quali non sono ancora noti.

Scheda compilata da Giorgio Liuzzi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-11-10 14:48:42

Vittime

Elenco vittime

1. Gorkic Luigi, nato il 06/12/1920 a Gorizia – Vertoiba, residente a Gorizia - Vertoiba, civile, bracciante
2. Marussi Stanislao, nato il 06/01/1921 a Gorizia – Vertoiba, residente a Gorizia – Vertoiba, elettricista, partigiano del Esercito Popolare di Liberazione di Jugoslavia.

Elenco vittime civili 1

Gorkic Luigi, nato il 06/12/1920 a Gorizia – Vertoiba, residente a Gorizia - Vertoiba, civile, bracciante

Elenco vittime partigiani 1

Marussi Stanislao, nato il 06/01/1921 a Gorizia – Vertoiba, residente a Gorizia – Vertoiba, elettricista, partigiano del Esercito Popolare di Liberazione di Jugoslavia.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS-Polizei di stanza a Gorizia

Tipo di reparto: Waffen-SS

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Karl Taus

    Nome Karl

    Cognome Taus

    Note responsabile Sturmbannführer. Dalla primavera del 1944 alla fine delle guerta fu SS-und Polizeikommandeur a Gorizie, alle dipendenze di Odilo Globocnik, HSSPF dell\'Operationszone Adriatisches Küstenland .

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Gorizia

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Gorizia

    Anno di realizzazione: 1964

    Descrizione: Nella ricorrenza della Festa di Liberazione del 25 aprile 1964 il Comune di Gorizia provvide a porre due lapidi rievocative, una alle carceri e l’altra sul Piazzale delle Milizie sul Castello.

Bibliografia


Alberto Buvoli - F. Cecotti - L. Patat (a cura di), Atlante storico della lotta di liberazione italiana nel Friuli Venezia Giulia: una Resistenza di confine, 1943-1945, Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione - Centro Isontino di ricerca e documentazione storica e sociale L. Gasparini - Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia - Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione e dell’età contemporanea, Udine-Gradisca d’Isonzo-Trieste-Pordenone 2006.
Bruno Steffè, La lotta antifascista nel Basso Friuli e nell’Isontino, Vangelista Editore, Milano, 1975.
Luciano Patat, Percorsi della Memoria Civile. La resistenza nella Provincia di Gorizia, IFSML, Udine, 2005.
Giovanni Angelo Colonnello, Guerra di Liberazione in Friuli-Venezia Giulia – Zone Jugoslave, s.e., Udine, 1965.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti