FORTE BRAVETTA ROMA 11.10.1943

(Roma - Lazio)

FORTE BRAVETTA ROMA 11.10.1943

FORTE BRAVETTA ROMA 11.10.1943
Descrizione

Località Forte Bravetta, Roma, Roma, Lazio

Data 11 ottobre 1943

Matrice strage Fascista

Numero vittime 6

Numero vittime uomini 6

Numero vittime uomini adulti 6

Descrizione: Tra l’8 e il 9 ottobre vengono saccheggiati alcuni negozi nel centro di Roma. Il Comando della Città Aperta di Roma costituisce un Tribunale Straordinario che condanna a morte sei delle persone accusate di aver preso parte ai saccheggi e di aver resistito alla forza pubblica.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: Il presidente del Tribunale militare straordinario italiano, generale Alfredo Arena, viene processato nel 1948.

Scheda compilata da AMEDEO OSTI GUERRAZZI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-20 14:37:42

Vittime

Elenco vittime

1. Amadei Marco, nato a Montecerignone il 25 aprile 1902, manovale;
2. Graziani Battista, nato a Corigliano Calabro il 3 novembre 1912, manovale;
3. Pella Michele, nato a Offida il 9 gennaio 1888, muratore;
4. Pigliucci Guido, nato a Roma l’8 aprile 1911, impiegato;
5. Serra Pietro, nato a Pieve di Centi il 27 aggio 1900, cappellaio;
6. Sorbi Mario, nato a Roma il 10 settembre 1921.

Elenco vittime civili 6

Amadei Marco,
Graziani Battista,
Pella Michele,
Pigliucci Guido,
Serra Pietro,
Sorbi Mario

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Forte Bravetta, Roma

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Forte Bravetta, Roma

    Descrizione: Lapide ai caduti di Forte Bravetta esposta all’ingresso del Forte stesso.

Bibliografia


Augusto Pompeo, Forte Bravetta. Una fabbrica della morte dal fascismo al primo dopoguerra, Odradek, Roma, 2012.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Acs Roma, Tribunale Penale 1948, b.93, fasc. 4435.