VIGEVANO 09.09.1943

(Pavia - Lombardia)

VIGEVANO 09.09.1943

VIGEVANO 09.09.1943
Descrizione

Località Vigevano, Vigevano, Pavia, Lombardia

Data 9 settembre 1943

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne adulte 1

Descrizione: Il 9 settembre 1943, davanti all’ingresso del castello di Vigevano, sede del presidio militare, si raduna un gruppo di cittadini per richiedere la liberazione di due ufficiali antifascisti (Giovanni Rota, Antonio Varagnolo) incarcerati con l’accusa di sobillazione dei militari alla diserzione. Un milite di servizio alla porta spara ad altezza d’uomo e uccide Laura Allocchio. Partono altri colpi, e viene ferito il tenente Amedeo Rossi, che muore il 14 settembre. In un intervento sul giornale locale «L'Informatore Vigevanese» il direttore Carlo Natale, citando un documento dell’UPI di Vigevano, scrive: “(…) La donna viene colpita da un grosso proiettile d’armi d’ordinanza, il povero tenente è colpito da un proiettile di tanta potenza la cui lesione lo porta alla morte. I due omicidi sono legati l’uno all’altro (…) La donna uccisa, che faceva parte del gruppo di dimostranti e guardava quindi il Castello, fu colpita in fronte da un grosso proiettile d’arma d’ordinanza… l’ufficiale viene colpito alla schiena e dietro di lui trovavansi altri militari”.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: violenze legate all’armistizio e all’occupazione del territorio

Estremi e note penali: Un militare di servizio alla porta del Castello, che fungeva da caserma. Non se ne conosce il nome.

Annotazioni: Laura Allocchio è considerata la prima vittima del fascismo repubblicano in provincia.
Il responsabile è un graduato di servizio alla porta del Castello, che fungeva da caserma. Non se ne conosce il nome.

Scheda compilata da MARIA ANTONIETTA ARRIGONI E MARCO SAVINI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-08-03 17:06:50

Vittime

Elenco vittime

Laura Allocchio, nata a Montodine (CR) il 20.7.1906. Emigrata a Vigevano nel 1936, prima cameriera poi calzolaia.
Amedeo Rossi, nato a Milano, di anni 39, tenente del presidio al castello.

Elenco vittime civili 2

Allocchio Laura
Amedeo Rossi

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Fausto Pivari

    Nome Fausto

    Cognome Pivari

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile vice commissario PFR della prov. Pavia

    Note procedimento Processato da un “Tribunale del popolo” costituito il 30 aprile ’45 dal CLN di Pavia e condannato, anche per altri reati, a morte. La sentenza è eseguita il 1° maggio a Pavia. Tribunale competente: Corte d’Assise speciale straordinaria di Pavia,

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Vigevano, cimitero

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Vigevano, cimitero

    Descrizione: Una lapide ricorda la vittima nel monumento ai caduti della Liberazione nel cimitero di Vigevano

Bibliografia


Carlo Natale, I fatti del Castello, in «L’informatore vigevanese» 17 febbraio 1949.
Gino Zimonti, La liberazione di Vigevano, in «Annali di Storia Pavese», 8-9/1982, pp. 127-128.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Anagrafe Comune di Vigevano