Colle Siccu, Castel Madama, 6 giugno 1944

(Roma - Lazio)

Colle Siccu, Castel Madama, 6 giugno 1944

Colle Siccu, Castel Madama, 6 giugno 1944
Descrizione

Località Colle Siccu, Castel Madama, Roma, Lazio

Data 6 giugno 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 11

Numero vittime uomini 11

Numero vittime uomini adulti 11

Descrizione: Il 6 giugno 1944 un reparto italo tedesco composto da SS e uomini di un battaglione “M”, in ritirata lungo la via Empolitana, rastrella civili nella zona di Tivoli come rappresaglia per la morte di un soldato tedesco. Dapprima sono rastrellate ventidue persone, comprese donne e bambini, nella zona di ‘Mbiuni, poi queste sono rilasciate perché nel frattempo sono stati catturati altri dodici uomini nella zona tra il prato dei Grottoni e gli Arci di Tivoli. Undici di quest’ultimi, capifamiglia e ragazzi, al tramonto, sono fucilati ai piedi di monte Pagliaro, in località Colle Siccu, territorio di Castel Madama.
Secondo alcune fonti (Panimolle, 2010) Calore Sergio, Costantini Amleto e Desideri Franco vengon uccisi ad Aretta, in località Colli di Santo Stefano (una zona di uliveti tra Tivoli e Villa Adriana).

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: Secondo il documento della Commissione sui crimini nazifascisti le undici vittime furono uccise perché aiutavano i prigionieri alleati. Secondo il libro di Mario Marino invece si tratterebbe di una rappresaglia per la presunta uccisione di un soldato tedesco da parte di civili.
Secondo alcune fonti (Panimolle, 2010) Calore Sergio, Costantini Amleto e Desideri Franco vengon uccisi ad Aretta, in località Colli di Santo Stefano (una zona di uliveti tra Tivoli e Villa Adriana).

Scheda compilata da AMEDEO OSTI GUERRAZZI e IGOR PIZZIRUSSO
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2020-02-07 11:39:22

Vittime

Elenco vittime

1. Bravi Leandro, nato a Tivoli, di anni 21;
2. Buratti Carlo, nato a Tivoli, di anni 25;
3. Caterinozzi Giuseppe, nato a Tivoli, di anni 21;
4. Fradiacono Mario, nato a Tivoli, di anni 20;
5. Fiorentini Onofrio, nato a Tivoli, di anni 36;
6. Passeri Eugenio, nato ad Arsoli, di anni 34;
7. Passeri Augusto, nato ad Arsoli, di anni 45;
8. Amabili Giovanni, nato a Castelmadama, di 19 anni;
9. Piacentini Michele, da Castelmadama, di 41 anni;
10. Piselli Decio, da Castelmadama, di 53 anni;
11. Lo Bue Calogero, soldato sbandato di Castel Termini (Sicilia), di 28 anni;

Elenco vittime civili 11

Buratti Carlo,
Caterinozzi Giuseppe,
Passeri Eugenio,
Passeri Augusto,
Fradiacono Mario,
Fiorentini Onofrio,
Bravi Leandro,
Amabili Giovanni,
Piacentini Michele,
Piselli Decio,
Lo Bue Calogero

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS reparto non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

Battaglione M non identificato

Tipo di reparto: Reparto speciale

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Castelmadama, Piazza Dante / Corso Cavour - Giardino comunale

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Castelmadama, Piazza Dante / Corso Cavour - Giardino comunale

    Descrizione: Lapide per Amabili Giovanni, Piacentini Michele e Piselli Decio a Castelmadama (Piazza Dante / Corso Cavour - Giardino comunale)

Bibliografia


• Giuseppe Panimolle, La Resistenza nell'alta Val d'Aniene. Con appendice su Tivoli di Mario Marino, Associazione Rete per la storia e la memoria della Resistenza nella Valle dell'Aniene, Castel Madama, 2010, pagg 57, 160 e 165-167.
• Bruno Ghigi, La tragedia della guerra nel Lazio a Roma Cassino – Nettuno – Anzio – Aprilia – Cisterna – Velletri… 1943-1944 attraverso i documenti, le testimonianze e fotografie, Bruno Ghigi Editore, Rimini, 1995.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Commissione sui crimini nazifascisti DVD1, doc. 9/105