ANTANEMUCCIO TORRICELLA SICURA 25.09.1943

(Teramo - Abruzzo)

ANTANEMUCCIO TORRICELLA SICURA 25.09.1943

ANTANEMUCCIO TORRICELLA SICURA 25.09.1943
Descrizione

Località Antanemuccio, Torricella Sicura, Teramo, Abruzzo

Data 25 settembre 1943

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: I teramani accolsero con entusiasmo la caduta di Mussolini e l’armistizio di Cassibile.
Dal 21 al 25 settembre 1943 individui di tutte le condizioni, partigiani, antifascisti, jugoslavi, inglesi, canadesi, neozelandesi, australiani, statunitensi e un indiano si unirono per combattere il nazifascismo nella zona del Ceppo, a 40 km da Teramo, immediatamente al di sotto di altissimi monti, presso Bosco Martese di Rocca Santa Maria (Torricella Sicura). Il 25 settembre questa poliedrica formazione partigiana appena costituitasi, di circa 1400 uomini, guidata da Mario Capuani, Felice Rodomonte, Felice Mariano Franchi, Armando Ammazzalorso, il Maggiore Mattiatievic e il Tenente Ciukovitz sostenne il durissimo combattimento contro un reparto corazzato della Wehrmacht.
Durante la giornata sulla strada che da Torricella Sicura conduce a Bosco Martese transitarono numerosi autoveicoli tedeschi. Le truppe germaniche dirette nella zona dello scontro effettuavano intanto azioni di rastrellamento e terrore contro la popolazione civile. Furono ore febbrili.
Alle ore 13 nella frazione di Morricone si aggiravano militari tedeschi che con mitragliatrici sparavano nelle campagne vicine. Ad Antanemuccio il carabiniere sbandato Di Savino Donato e il militare sbandato Cocchi Ernesto, per timore di essere rastrellati, fuggirono nelle campagne limitrofe.
I soldati del Reich li avvistarono e aprirono il fuoco contro di loro con una mitragliatrice già appostata nelle colline soprastanti. Il giovane Ernesto Cocchi colpito alla testa fu accompagnato d’urgenza dai suoi famigliari all’Ospedale Civile di Teramo, dove morì lo stesso giorno, mentre Di Savino Donato riuscì a salvarsi.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Alessia D\'Innocenzo
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-15 17:46:45

Vittime

Elenco vittime

Cocchi Ernesto.

Elenco vittime sbandati 1

Cocchi Ernesto.

Responsabili o presunti responsabili
Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Torricella Sicura, piazza Mario Capuani

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Torricella Sicura, piazza Mario Capuani

    Descrizione: Nome riportato nel monumento ai caduti della Seconda Guerra Mondiale.

  • commemorazione a Torricella Sicura, Chiesa parrocchiale

    Tipo di memoria: commemorazione

    Ubicazione: Torricella Sicura, Chiesa parrocchiale

    Anno di realizzazione: 1951

    Descrizione: Il 17 settembre 1951 a cura dell’Amministrazione comunale di Torricella Sicura furono commemorati i cittadini vittime di guerra, tra i quali Cocchi Ernesto. Alle ore 10 nella Chiesa Parrocchiale fu celebrata una messa solenne in suffragio dei caduti, succ

Bibliografia


Costantino Felice, Guerra resistenza dopoguerra in Abruzzo. Uomini, economie, istituzioni, Franco Angeli Editore, Milano, 1993, pp. 151- 180.
Costantino Felice, Dalla Maiella alle Alpi. Guerra e Resistenza in Abruzzo, Donzelli Editore, Roma, 2014, p.88.
Giuseppe Lisciani, Marcello Martelli, Teramo dal Fascismo alla Resistenza, Editrice Ceti, Teramo, 1963.
Sandro Melarangelo, La resistenza a Teramo, Documenti e immagini, D’Abruzzo-Menabò, Ortona, 2013, p. 91.
Luigi Ponziani, Teramo dal 25 luglio alla Liberazione. Aspetti economici e sociali, in «RASSFR», V(1984), 2.
Nicola Palombaro, Secondo i nostri interessi. Alleati e Resistenza in Abruzzo nella documentazione dell’Allied Control Commission, Casa Editrice Tinari, Chieti, 2009.
Luigi Ponziani, Bosco Martese, in Enzo Collotti, Renato Sandri, Frediano Sessi, a cura di, Dizionario della Resistenza Italiana, Einaudi, Torino, 2001.
Nicola Palombaro, Secondo i nostri interessi. Alleati e Resistenza in Abruzzo nella documentazione dell’Allied Control Commission, Casa Editrice Tinari, Chieti, 2009.

Sitografia


DHI Roma, La presenza militare tedesca in Italia 1943-1945.

Fonti archivistiche

Fonti

ACS, ACC, s. 245, bob. 1228 B, fot. 55.0.
AS Teramo, Prefettura, Gabinetto, 3° versamento, b. 51, f. 1B.
ASC Torricella Sicura, b. 104, f. 1.
AUSSME, Fondo N.1/1, b. 2132 bis.
SC Torricella Sicura, RAM 1943