Forte San Martino, Genova, 14.01.1944

(Genova - Liguria)

Forte San Martino, Genova, 14.01.1944

Forte San Martino, Genova, 14.01.1944
Descrizione

Località Forte San Martino, Genova, Genova, Liguria

Data 14 gennaio 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 8

Numero vittime uomini 8

Numero vittime uomini adulti 7

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: La fucilazione di San Martino avviene in risposta diretta all’attentato gappista ai danni di due ufficiali tedeschi avvenuto il giorno precedente (13 gennaio 1944) nella centrale Via XX settembre.
Nella notte tra il 13 e il 14, il prefetto di Genova Carlo Emanuele Basile, convoca il Tribunale Militare Speciale che giudica gli otto detenuti politici condannandoli alla pena capitale. Tutte le vittime erano detenute presso il carcere di Marassi.
Il mattino seguente i condannati sono prelevati dal carcere e portati al forte di San Martino dove vengono fucilati da parte di fascisti ed SS tedesche, in seguito al rifiuto da parte del tenente dei carabinieri Giuseppe Avezzano Comes e del suo plotone di eseguire l’ordine.
Più in generale l’episodio è finalizzato a colpire, non solo i partigiani, ma anche il crescente allontanamento della popolazione dal fascismo repubblicano, manifestatosi attraverso un crescente dissenso e tramite scioperi promossi dal movimento clandestino.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: Grimaldi Salvatore: condannato alla pena capitale mediante fucilazione alla schiena il 15 giugno 1946. Sentenza annullata dalla Corte di Cassazione il 4 febbraio 1947.

Borgogno Guido: condannato il 7 agosto 1945 ad anni trenta di reclusione ed alla confisca dei beni. Il ricorso il cassazione si conclude con l’estensione del reato per morte dell’imputato.

Cipriani Alfredo: Arrestato, rilasciato e nuovamente arrestato, è detenuto nel carcere di Marassi dove si avvelena nel 1946.

Procura Militare Territoriale: Genova

Scheda compilata da Francesco Caorsi, Alessio Parisi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-12-29 16:56:32

Vittime

Elenco vittime

Bellucci Dino, nato il 14/12/1911 a Poggibonsi, Siena. Responsabile della stampa clandestina
Bertora Giovanni, nato l’ 11/11/1912 a Genova. Tipografo stampatore de “la voce d’Italia” e “Italia libera”
Giacalone Giovanni, nato il 13/8/1890 a Castelvetrano, Trapani. Membro Cln Genova Staglieno
Guglielmetti Romeo, nato il il 22/1/1909 a Genova. Direzione movimento partigiano Val Bisagno
Lattanzi Amedeo, nato il 2/6/1889 a Fermo (Ascoli Piceno). Smistamento stampa clandestina
Marsano Luigi, nato il 16/3/1916 a Genova. Membro Cln del porto
Mirolli Guido, nato il 7/12/1890 a Siena. Membro Cln Genova San Fruttuoso
Veronelli Giovanni, nato il 28/2/1886 a Sesto Fiorentino, Firenze. antifascista: partecipa alla Guerra di Spagna e viene confinato a Ventotene. Si unisce ai Gap.

Elenco vittime partigiani 8

Bellucci Dino,
Bertora Giovanni,
Giacalone Giovanni,
Guglielmetti Romeo,
Lattanzi Amedeo,
Marsano Luigi,
Mirolli Guido,
Veronelli Giovanni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS reparto non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

36. legione GNR di Genova

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Alfredo Cipriani

    Nome Alfredo

    Cognome Cipriani

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note procedimento Arrestato, rilasciato e nuovamente arrestato, è detenuto nel carcere di Marassi dove si avvelena nel 1946. Procura Militare Territoriale: Genova

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 36. legione GNR di Genova

  • Guido Borgogno

    Nome Guido

    Cognome Borgogno

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Colonnello, Presidente del Tribunale Speciale

    Note procedimento condannato il 7 agosto 1945 ad anni trenta di reclusione ed alla confisca dei beni. Il ricorso il cassazione si conclude con l’estensione del reato per morte dell’imputato. Procura Militare Territoriale: Genova

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 36. legione GNR di Genova

  • Salvatore Grimaldi

    Nome Salvatore

    Cognome Grimaldi

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Tenente Colonnello

    Note procedimento condannato alla pena capitale mediante fucilazione alla schiena il 15 giugno 1946. fa ricorso il 4/7/1946. La Corte di Cassazione di Savona commuta la pena in anni 30 di reclusione in data 10/12/1947 riducendola, infine, ad un terzo riconoscendogli le attenuanti. Procura Militare Territoriale: Genova

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 36. legione GNR di Genova

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Il comitato permanente per la Resistenza della provincia di Genova ricorda annualmente l’accaduto. Parallelamente all’episodio viene ricordato il gesto del tenente Avezzano Comes che, al comando di un plotone di carabinieri, si rifiutò di sparare sugli

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: MAVM a Bertora Giovanni. motivazione fervente patriota, entrava tra i primi nella resistenza svolgendo un intenso, rischiosissimo lavoro di stampa clandestina. Catturato e barbaramente torturato per carpirgli preziose informazioni, si chiudeva in stoico

  • lapide a

    Tipo di memoria: lapide

    Descrizione: Lapide in marmo, forte di San Martino, San Martino, Genova. Committente Comune di Genova, inaugurata il 14 gennaio 1984. Lapide in marmo posta all’ingresso del forte di San Giuliano, Via Gobetti, Genova. Committente Comune di Genova, Cln, CVL. Inaugur

Bibliografia


Anna Alberico, Il collaborazionismo fascista e i processi alla corte straordinaria d'assise : Genova 1945-1947,COEDIT, Genova, 2007.
Franco Gimelli, Paolo Battifora, Dizionario della Resistenza in Liguria, De Ferrari, Genova, 2008.
Giorgio Gimelli, La Resistenza in Liguria: cronache militari e documenti, Roma, Carocci, 2005.
Memorie nella pietra. Monumenti alla Resistenza ligure 1945-1995, Istituto storico della Resistenza in Liguria, Genova, 1996.
San Martino e Cravasco : due episodi della resistenza a Genova, Istituto storico della Resistenza in Liguria, Genova, 1975.
Francsco Tuo, Pierfranco Malfettani, Carlo Viale, I Caduti della RSI Genova 1943-46, suppl. alla rivista Tradizione, Genova, 2008.

Sitografia


http://decoratialvalormilitare.istitutonastroazzurro.org/
Amedeo Lattanzi, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=426], url consultata il 28 settembre 2018
Luigi Marsano (Luigin), in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=430], url consultata il 28 settembre 2018

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio dell’Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, Fondo DV b. 1 f. 1
Archivio dell’Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, Fondo DV b. 17 f. 6
Archivio dell’Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, Fondo PCL processi per collaborazionismo in Liguria
AUSSME, N 1/11, b. 2131
Commissione Parlamentare di Inchiesta, 54/1, 6/1
AUSSME, N 1/11, b. 2131