NIGUARDA MILANO 24.04.1945

(Milano - Lombardia)

NIGUARDA MILANO 24.04.1945

NIGUARDA MILANO 24.04.1945
Descrizione

Località Niguarda, Milano, Milano, Lombardia

Data 24 aprile 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne adulte 1

Descrizione: Lia, questo il "nome di battaglia" di Gina Galeotti Bianchi, è morta, dopo anni di lotta contro il fascismo, proprio nei giorni della Liberazione di Milano. Pur incinta di otto mesi, "Lia" si stava recando all'ospedale di Niguarda dove doveva incontrare alcuni partigiani feriti, lì ricoverati sotto false generalità. Fu falciata da una raffica di mitra, sparata da un camion carico di soldati tedeschi in fuga e incappati in un posto di blocco partigiano. Gina Galeotti Bianchi aveva cominciato giovanissima, diciassette anni prima, la sua attività antifascista. Nel 1943 era stata arrestata e deferita al Tribunale Speciale per essere stata tra gli organizzatori a Milano degli scioperi del marzo contro la guerra. Incarcerata per quattro mesi, fu liberata con la caduta del fascismo il 25 luglio e all'8 settembre entrò subito nelle organizzazioni della Resistenza. Fece parte, in particolare, del Comitato provinciale di Milano dei "Gruppi di difesa della donna", si impegnò nel servizio informazioni e si dedicò all'assistenza delle famiglie degli antifascisti caduti.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: ritirata

Scheda compilata da Giovanni Scirocco e Luigi Borgomaneri
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-12 07:05:37

Vittime

Elenco vittime

Gina Galeotti Bianchi, Nata a Mantova il 4 aprile 1913, caduta a Milano il 24 aprile 1945, ragioniera.

Elenco vittime partigiani 1

Gina Galeotti Bianchi

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • luogo della memoria a Giardini tra Val di Ledro e via Hermada, Milano

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Giardini tra Val di Ledro e via Hermada, Milano

    Descrizione: Il 19 novembre 2005, nella zona di Niguarda, nei giardini tra via Val di Ledro e via Hermada, il Comune di Milano ha intitolato l\'area a Gina Galeotti Bianchi.

Bibliografia


Enciclopedia dell’antifascismo e della Resistenza, Milano, La Pietra,vol. II, 1971, ad vocem;
Antonio Masi-Luigi Allori, Antifascismo e Resistenza. Niguarda e dintorni dalo 1921 al 1945, a cura della Sezione ANPI Martiri Niguardesi, 1986.

Sitografia


www.anpi.it
Rappresentazione teatrale dal titolo” Nome di battaglia Lia”, regia di Renato Sarti, Teatro della Cooperativa di Niguarda

Fonti archivistiche

Fonti