GERNO LESMO 25.10.1944

(Monza e della Brianza - Lombardia)

GERNO LESMO 25.10.1944

GERNO LESMO 25.10.1944
Descrizione

Località Gerno, Lesmo, Monza e della Brianza, Lombardia

Data 25 ottobre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Impiccato per sabotaggio. Catturato nell’agosto 1944 a Montesiro nel corso di un’azione, fu tradotto e torturato alla Villa Reale di Monza, sede della GNR comandata dal maggiore Luigi Gatti e poi impiccato il 25 ottobre.

Modalità di uccisione: impiccagione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da JACOPO PERAZZOLI E LUIGI BORGOMANERI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-02 14:07:35

Vittime

Elenco vittime

1. Cesana Livio, n. a Biassono il 10.3.1906. Nell’estate del 1944 organizzatore e primo comandante del 1° Settore (Oggiono) della 2ª brigata Garibaldi Sap 104., con la ristrutturazione delle brigate divenuta poi 104. brigata Garibaldi Sap “Gianni Citterio”.

Elenco vittime partigiani 1

Cesana Livio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


GNR, distaccamento di Monza

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a Gerno

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Gerno

    Descrizione: Cippo marmoreo sul luogo dell’impiccagione

  • commemorazione a Lesmo

    Tipo di memoria: commemorazione

    Ubicazione: Lesmo

    Descrizione: Commemorazione annuale nell’anniversario della morte, promosse da Comune e Anpi locale

Bibliografia


Pietro Arienti, La Resistenza in Brianza 1943-1945, Bellavite, Missaglia, 2006, pp. 133-138.
Luigi Borgomaneri, Due inverni, un’estate e la rossa primavera, Milano, Franco Angeli, pagg. 149, 228.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio di stato di Milano, Corte d’assise straordinaria di Milano, sentenza n. 45 del 18 marzo 1947
Archivio Fondazione ISEC, Fondo Eugenio Mascetti e la testimonianza registrata su nastro magnetico del capitano Eliseo Galliani, cugino di Cesana, e comandante militare della Divisione Garibaldi Sap “Bassa Brianza”.
Archivio INSMLI, Fondo CVL, b. 165, f. 530b