Cusano Milanino, 16.12.1943

(Milano - Lombardia)

Cusano Milanino, 16.12.1943

Cusano Milanino, 16.12.1943
Descrizione

Località Cusano Milanino, Cusano Milanino, Milano, Lombardia

Data 16 dicembre 1943

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: In seguito all’uccisione di Piero Angeli, fascista della Breda, eseguita dai Gap la mattina del 16 dicembre, la Muti di Milano si recava a Cusano dove operava un rastrellamento. Riconosciuto come antifascista, Pedretti viene portato in via Cooperazione, dove hanno già fermato il Merli che tenta di ingoiare un volantivo di propaganda che aveva con sé ma viene scoperto e ucciso. Nel trabusto Pedretti tenta la fuga, ma viene raggiunto da una fucilata che lo uccide all’istante, di fronte alla scuola elementare in cui si trova il figlio.

Modalità di uccisione: fucilazione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: La Legione "Ettore Muti" all'epoca era ancora Squadra d’azione Ettore Muti di Milano (in seguito diventerà battaglione e poi, per l'appunto, Legione)

Scheda compilata da Giovanni Scirocco e Luigi Borgomaneri
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-13 16:26:27

Vittime

Elenco vittime

1. Merli Abele, n. a Roncoferraro (MN) l’8 dicembre 1894, operaio
2. Pedretti Enrico, n. a Paderno Dugnano (MI) il 21 febbraio 1903, capomastro muratore

Elenco vittime antifasciste 2

Merli Abele,
Pedretti Enrico

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Legione Autonoma mobile “Ettore Muti”

Tipo di reparto: Reparto speciale

Memorie
Bibliografia


Silvia Campanella, La paura e il coraggio. La resistenza a Paderno Dugnano, Comune di Paderno Dugnano, 2006.
I Martiri della libertà, a cura dell’Anpi della provincia di Milano, 1946

Sitografia


http://www.comune.cusano-milanino.mi.it/spipnew/spip.php?article824, con la testimonianza di Loris Sala, all’epoca bambino

Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME 1/11, b. 2131
CPI 22/44
Procura Militare di Torino 356