MARZANA MONTE SANTA MARIA TIBERINA 01.07.1944

(Perugia - Umbria)

MARZANA MONTE SANTA MARIA TIBERINA 01.07.1944

MARZANA MONTE SANTA MARIA TIBERINA 01.07.1944
Descrizione

Località Marzana, Monte Santa Maria Tiberina, Perugia, Umbria

Data 1 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Il 1 luglio 1944 durante un rastrellamento Tobia Buzzini viene catturato dai tedeschi e fucilato. Mentre Pozzoli si era recato da località Piano, dove viveva,verso il territorio montano di Marzana per sottrarre il bestiame dalle razzie tedesche quando venne ucciso dai tedeschi durante il medesimo rastrellamento.
Viste le circostanze, non è da escludere che vi siano state un certo numero di persone rastrellate, ma non si hanno maggiori dettagli.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Da alcune testimonianze raccolte in loco, Pozzoli è catturato ed ucciso durante il rastrellamento tedesco a Monterchi il 24 luglio 1944, una circostanza – evidentemente particolarmente drammatica – che ricorre spesso nella memoria dei citernesi più anziani. È comunque da considerare valida la data del 1 luglio 1944, perché confermata dal citato volume di Monaldi e dalla tomba di Pozzoli al cimitero di Fighille (Citerna).

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Il Comune di Citerna, e la locale sezione ANPI, sono molto attive e sensibili del ricordare i fatti legati alla Seconda guerra mondiale.

Scheda compilata da Tommaso Rossi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-01 09:29:38

Vittime

Elenco vittime

Buzzini Tobia, di Adamo, nato a Monte Santa Maria Tiberina, in località Lippiano, il 05/04/1909 e ivi residente in località Marzano, boscaiolo, coniugato con Rita Cangi. Riconosciuto dalla Commissione Regionale toscana partigiano combattente dal 2 aprile 1944. Buzzini è stato riconosciuto dalla Commissione Regionale toscana e non umbra, perché la banda di Monte Santa Maria Tiberina era collegata con la 23. Brigata garibaldina “Pio Borri” di Arezzo.
Pozzoli Antonio, di Pietro, nato a Citerna (Perugia) il 01/09/1922 e ivi residente in località Fighille, colono, celibe, ucciso il 1° luglio 1944 dai tedeschi in rastrellamento a Marzana.

Elenco vittime civili 1

Pozzoli Antonio

Elenco vittime partigiani 1

Buzzini Tobia.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Annuali e partecipate.

  • monumento a Citerna

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Citerna

    Anno di realizzazione: 1957

    Descrizione: Pozzoli è ricordato nel Monumento ai Caduti per la Patria a Citerna, fra gli oltre venti civili morti durante la Seconda guerra mondiale (inaugurato nel 1957).

  • altro a Citerna, Fighille

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Citerna, Fighille

    Anno di realizzazione: 1994

    Descrizione: Pozzoli è ricordato nella stele ai Caduti per la democrazia e la libertà a Citerna in frazione Fighille, dove risiedeva (scoperta il 20 luglio 1994).

Bibliografia


Pierino Monaldi (a cura di), Il sangue versato. Caduti militari e civili dell'Alta Valle del Tevere nella seconda guerra mondiale, Sabbioni, Città di Castello, 2004, pp. 123-128, in particolare p. 128;
Tommaso Rossi, Tracce di memoria. Guida ai luoghi della Resistenza e degli eccidi nazifascisti in Umbria, Isuc, Perugia; Editoriale Umbra, Foligno, 2013, pp. 365-372.
Alvaro Tacchini, Guerra e resistenza nell’alta Valle del Tevere 1943-44, Petruzzi, Città di Castello, 2015, di prossima pubblicazione.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

DHI Roma, La presenza militare tedesca in Italia 1943-1945.