Piazza 4 Novembre, Sesto San Giovanni, 23.09.1944

(Milano - Lombardia)

Piazza 4 Novembre, Sesto San Giovanni, 23.09.1944

Piazza 4 Novembre, Sesto San Giovanni, 23.09.1944
Descrizione

Località Piazza 4 Novembre, Sesto San Giovanni, Milano, Lombardia

Data 23 settembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Gilberto Levi era un operaio specializzato alla Falck Unione. Militante del Partito Socialista, faceva parte del nuovo nucleo dirigente clandestino del PSI, composto di giovani cresciuti politicamente attorno a Domenico Fiorani, poi fucilato a piazzale Loreto. Arrestato nel luglio del 1944, fu torturato e trasferito nelle carceri di Monza. Il 23 settembre prelevato dai militi repubblichini, fu portato al Rondò di Sesto San Giovanni e fucilato senza processo insieme al partigiano Giovanni Valsecchi.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: Caselli Egizia, accusata di aver vilipeso con calci e sputi le salme dei due partigiani, fu condannata il 7 settembre 1945 dalla Cas di Milano a dodici anni di reclusione. La Corte di Cassazione, con sentenza del 20 agosto 1946, dichiarò estinto il reato per amnistia

Scheda compilata da Giovanni Scirocco e Luigi Borgomaneri
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-10-18 18:47:21

Vittime

Elenco vittime

1. Levi Gilberto, n. a Mantova il 2 settembre 1909
2. Valsecchi Giovanni, n. a Orzinuovi (BS) il 24 luglio 1914, appartenente alla 49esima Brigata Matteotti

Elenco vittime partigiani 1

Valsecchi Giovanni

Elenco vittime antifasciste 1

Levi Gilberto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Corte d’Assise straordinaria di Milano, sentenza n. 143 del 7 settembre 1945
Archivio INSMLI, Fondo CVL, b. 170, f. 565