CORSICO 17.06.1944

(Milano - Lombardia)

CORSICO 17.06.1944

CORSICO 17.06.1944
Descrizione

Località Corsico, Milano, Milano, Lombardia

Data 17 giugno 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: Brambilla Giuseppe, comandante della BN Resega di Trezzo d’Adda, accusato per aver ordinato il 17 giugno 1944 l’arresto del Raimondi, che pochi giorni dopo venne assassinato a Corsico, fu condannato il 21 gennaio 1946 dalla CAS di Milano a diciotto anni di reclusione. Il 25 novembre 1946 la Corte di Cassazione annullò la sentenza per amnistia.

Scheda compilata da GIOVANNI SCIROCCO E LUIGI BORGOMANERI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-02 13:23:36

Vittime

Elenco vittime

1. Raimondi Augusto, n. a Milano il 18 maggio 1899 (113. Brigata Garibaldi)

Elenco vittime partigiani 1

Raimondi Augusto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


8. Brigata nera “Aldo Resega” di Milano

Tipo di reparto: Brigata Nera

Legione Autonoma mobile “Ettore Muti”

Tipo di reparto: Reparto speciale

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Giuseppe Brambilla

    Nome Giuseppe

    Cognome Brambilla

    Ruolo nella strage Collaboratore

    Note responsabile Brambilla Giuseppe, comandante della BN Resega di Trezzo d’Adda, accusato per aver ordinato il 17 giugno 1944 l’arresto del Raimondi, che pochi giorni dopo venne assassinato a Corsico, fu condannato il 21 gennaio 1946 dalla CAS di Milano a diciotto anni di reclusione. Il 25 novembre 1946 la Corte di Cassazione annullò la sentenza per amnistia.

    Note procedimento Brambilla Giuseppe, comandante della BN Resega di Trezzo d’Adda, accusato per aver ordinato il 17 giugno 1944 l’arresto del Raimondi, che pochi giorni dopo venne assassinato a Corsico, fu condannato il 21 gennaio 1946 dalla CAS di Milano a diciotto anni di reclusione. Il 25 novembre 1946 la Corte di Cassazione annullò la sentenza per amnistia.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 8. Brigata nera “Aldo Resega” di Milano

Memorie
Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Corte d\'Assise straordinaria di Milano. Sentenza N. 44 del 21 gennaio 1946