CIMITERO DI DARFO, DARFO, 16.10.1944

(Brescia - Lombardia)

CIMITERO DI DARFO, DARFO, 16.10.1944

CIMITERO DI DARFO, DARFO, 16.10.1944
Descrizione

Località Cimitero di Darfo, Darfo Boario Terme, Brescia, Lombardia

Data 16 ottobre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 1

Numero vittime uomini senza informazioni 2

Descrizione: Arrestati perché partigiani o sostenitori dei partigiani, venivano fucilati nel cimitero di Darfo.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da CHIARA DOGLIOTTI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-26 22:23:32

Vittime

Elenco vittime

1. Bonacina Carlo, anni 23, nato a Calvenzano (BS)
2. Franzoni Guglielmo, Borno (BS) 14.04.1914. In seguito a uno scontro armato fra partigiani e tedeschi avvenuto il 27 settembre a Sedulso – nei pressi di Borno –, reparti germanici occupano Borno e, ritenendo gli abitanti conniventi con i partigiani, saccheggiano il paese e arrestano il Franzoni insieme a altri 19 uomini e una donna, tutti poi tradotti a Darfo, ad eccezione della donna che riesce a fuggire.
3. Albertinelli Raimondo, nato a Malegno 30.12.1920, contadino celibe. Artigliere,. Appartenente alla brigata Fiamme Verdi “Antonio Lorenzetti”, fu ferito e catturato nella zona di Cervino e poi tradotto a Darfo dove fu fucilato il 13 ottobre 1944 (dai dati raccolti dal Comune di Angolo Terme per l’inserimento del nome di Albertinelli in uno dei monumenti ai caduti eretti nella zona).

Elenco vittime partigiani 2

Franzoni Guglielmo,
Albertinelli Raimondo

Elenco vittime indefinite 1

Bonacina Carlo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a

    Tipo di memoria: monumento

    Descrizione: Il nome di Albertinelli è riportato in uno dei monumenti ai caduti eretti nella zona

Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, N 1/11, b. 2131
CPI 19/61, RG 1822; 1823