CASTELLUCCIO NORCIA 25.04.1944

(Perugia - Umbria)

CASTELLUCCIO NORCIA 25.04.1944

CASTELLUCCIO NORCIA 25.04.1944
Descrizione

Località Castelluccio, Norcia, Perugia, Umbria

Data 25 aprile 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Studente di Ingegneria all'Università “La Sapienza” di Roma, frequentante il corso allievi ufficiali di complemento, dopo l'Armistizio torna in Umbria, trovando inizialmente rifugio presso alcuni parenti ad Arrone (Terni). Successivamente rientra verso la sua Spoleto, prendendo a partire da inizio 1944 parte attiva nella Resistenza con i gruppi facenti riferimento al capitano Ernesto Melis. Lavora in particolare con una delle squadre organizzate e guidate da Sergio Forti, stanziate ed operanti attorno al piano di Castelluccio. Proprio questo viene individuato da Forti per un aviolancio – preparato grazie ai contatti con i comandi militari italiani e alleati per il tramite di Forti stesso e dei vertici antifascisti presenti nell'area Norcia-Cascia-Visso – atteso per il 25 aprile 1944. La notte precedente Forti e il suo gruppo, qualche decina di uomini di cui fa parte Schiavetti Arcangeli insieme ad ex prigionieri di guerra angloamericani da tempo unitisi ai partigiani, si spostano verso il luogo convenuto, ma al mattino vengono sorpresi da una compagnia di fascisti allertati da una delazione. Lo scontro, molto cruento, è tuttavia breve, anche perché grazie alla bravura di Forti molti riescono a mettersi in salvo. Due angloamericani rimangono a terra, mentre Schiavetti Arcangeli è ferito. Trasportato presso il casale “Rendine” è a lungo interrogato e seviziato con particolare accanimento (alcune memorie parlano anche di estrazione di un occhio – più probabilmente si tratta di una larga ferita procuratagli da pugni che hanno infranto gli occhiali e di conseguenza ferito gravemente gli occhi); non fa nomi e resiste fino a che non viene ucciso a colpi di calcio di fucile sulla testa.
I cadaveri vengono certamente lasciati sul posto. Un successivo rapporto del presidio GNR di Norcia (comandato dal maresciallo dei Carabinieri Vincenzo Antonicelli) riferisce che i cadaveri non sono stati immediatamente rinvenibili a causa di un'abbondante nevicata, evento tutt'altro che raro, anche a fine aprile, sul piano di Castelluccio. Un paio di settimane dopo sono stati recuperati «tre cadaveri non potuti identificare, di probabile nazionalità uno italiano, uno inglese, uno sud africano»; chiaramente si tratta di Schiavetti Arcangeli, Sanderson e Schutte, a conferma che le perdite da parte dei partigiani sono state esclusivamente queste tre.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Ricerche su Schiavetti Arcangeli sono state compiute in diversi periodi anche dalla sezione ANPI di Spoleto, tuttora molto attiva e che fra i suoi responsabili annovera anche un suo nipote.

Scheda compilata da Tommaso Rossi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2017-12-06 15:06:13

Vittime

Elenco vittime

Schiavetti Arcangeli Paolo, di Filippo e Arcangeli Nazzarena, nato a Spoleto (Perugia) il 09/10/1924, studente in Ingegneria a Roma, allievo ufficiale di complemento; riconosciuto partigiano della brigata “Melis” dal 23 settembre 1943 al 25 aprile 1944, «allievo ufficiale – comandante di squadra – caduto in combattimento», gli è stato attribuito il grado militare di maresciallo; medaglia d\'oro al Valore militare.

Elenco vittime partigiani 1

Schiavetti Arcangeli Paolo.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


1. compagnia Ordine Pubblico/102. legione GNR di Perugia

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Antonio Sainasi

    Nome Antonio

    Cognome Sainasi

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile capitano comandante della \"Compagnia della Morte\".

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 1. compagnia Ordine Pubblico/102. legione GNR di Perugia

  • Sconosciuto Facioni

    Nome Sconosciuto

    Cognome Facioni

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile tenente.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 1. compagnia Ordine Pubblico/102. legione GNR di Perugia

  • Sconosciuto Vanucci

    Nome Sconosciuto

    Cognome Vanucci

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile tenente.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 1. compagnia Ordine Pubblico/102. legione GNR di Perugia

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Spoletto, piazza Campello n. 5

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Spoletto, piazza Campello n. 5

    Anno di realizzazione: 1993

    Descrizione: Lapide a Paolo Schiavetti Arcangeli con il testo della motivazione della concessione di medaglia d\'oro al Valore militare, scoperta il 25 aprile 1993. Si trova a Spoleto all\'interno di un palazzo in piazza Campello n. 5, già sede (oltre che dell\'Inpdap

  • lapide a Spoleto, piazza della Libertà

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Spoleto, piazza della Libertà

    Descrizione: Il suo nome compare, sempre con indicazione della concessione di medaglia d\'oro al Valore militare sulla lapide ai Caduti nella Resistenza in piazza della Libertà a Spoleto (ignota la data di inaugurazione, restaurata e corretta nel 2013 con l\'aggiunta

  • monumento a Spoleto, Colle Attivoli, viale dei Cappuccini

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Spoleto, Colle Attivoli, viale dei Cappuccini

    Descrizione: Il suo nome compare, sempre con indicazione della concessione di medaglia d\\\'oro al Valore militare sul complesso monumentale ai Caduti di tutte le guerre lungo viale dei Cappuccini, località Colle Attivoli, a Spoleto (ignota la data di inaugurazione, m

  • lapide a Norcia, piazza Vittorio Veneto

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Norcia, piazza Vittorio Veneto

    Descrizione: Il suo nome compare, sempre con indicazione della concessione di medaglia d\'oro al Valore militare sulla lapide aggiunta (in data ignota) al monumento ai Caduti di tutte le guerre di Norcia (piazza Vittorio Veneto), che riporta i nomi dei 13 «Caduti nel

  • altro a Spoleto

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Spoleto

    Descrizione: toponomastica dedicata.

  • commemorazione a Spoleto

    Tipo di memoria: commemorazione

    Ubicazione: Spoleto

    Descrizione: Annuali e ancora molto sentite, a Spoleto come a Norcia, le celebrazioni di Resistenza e Liberazione. Filippo Schiavetti Arcangeli è riconosciuto unanimemente come la figura di maggiore rilievo della Resistenza spoletina.

  • commemorazione a Norcia

    Tipo di memoria: commemorazione

    Ubicazione: Norcia

    Descrizione: Annuali e ancora molto sentite, a Spoleto come a Norcia, le celebrazioni di Resistenza e Liberazione. Filippo Schiavetti Arcangeli è riconosciuto unanimemente come la figura di maggiore rilievo della Resistenza spoletina.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Anno di realizzazione: 1944

    Descrizione: Decorato di medaglia d\'oro al Valore militare alla memoria: «Studente di ingegneria subiva giovanissimo, per la sua nota fede antifascista, il carcere. Accolto nelle file partigiane della Brigata “Melis” si distingueva in numerosi fatti d\'arme, mostrand

  • onorificenza alla città a Spoleto

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Ubicazione: Spoleto

    Anno di realizzazione: 1961

    Descrizione: Medaglia d\'argento al Valore civile alla città di Spoleto, come ricordato da una lapide posta in piazza del Comune: «Il Presidente della Repubblica, con decreto XVI gennaio MCMLXI, conferiva a questa città la medaglia d\'argento al valore civile per il c

Bibliografia


Angelo Bitti, La guerra ai civili in Umbria (1943-1944). Per un Atlante delle stragi nazifasciste, Isuc, Perugia; Editoriale Umbra, Foligno 2007, p. 115n.
Tommaso Rossi, Tracce di memoria. Guida ai luoghi della Resistenza e degli eccidi nazifascisti in Umbria, Isuc, Perugia; Editoriale Umbra, Foligno, 2013, pp. 661N, 667, 735-737, 750, 759, 764.
Ubaldo Santi, La Resistenza a Spoleto a in Valnerina 1943-1944, Nuova Eliografica, Spoleto, 2004, pp. 220-221.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AS Isuc, ANPI Terni, Resistenza/Liberazione, b. 2 «Riconoscimento qualifiche 1946-1948». Ibid., R.S.I. Umbria, b. 1, fasc. 1, c. 130.
AS Perugia, CLN provinciale, b. 13, f. 67, sf. O.
AS Perugia, Prefettura di Perugia, Gabinetto riservato, b. 42, f. 3, sf. Am, cc. 1-3.