AGLIANO CAMPELLO SUL CLITUNNO 24.12.1943

(Perugia - Umbria)

AGLIANO CAMPELLO SUL CLITUNNO 24.12.1943

AGLIANO CAMPELLO SUL CLITUNNO 24.12.1943
Descrizione

Località Agliano, Campello sul Clitunno, Perugia, Umbria

Data 24 dicembre 1943

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 4

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: La mattina del 24 dicembre 1943 una pattuglia di militi della RSI e soldati della Wehrmacht, accompagnati da tre italiani in borghese, sale ad Agliano a seguito di una delazione, avendo avuto notizia della presenza di una radio clandestina e di due ex prigionieri (uno angloamericano, l'altro jugoslavo o greco) fuggiti dalla Rocca di Spoleto la sera del 13 ottobre (durante un'evasione di massa) e lì riparati. Fra le poche case le ricerche sono rapide ma infruttuose, a quel punto le pattuglie si scatenano contro la popolazione. Ciò non avviene in maniera indiscriminata, perché una donna del posto li accompagna a casa Campana (la cui moglie è sua nipote), poi a casa del suocero di Campana, sostenendo che in queste due case avevano trovato rifugio i fuggiaschi. Cinque uomini, di cui alcuni intenti ai lavori agricoli sui campi vicino, vengono prelevati e condotti circa 1,5 km fuori dal paese, in località denominata Montagna Grande (o Focare), ed uccisi. Alcune fonti sostengono che tra i cinque uccisi vi fosse anche un renitente.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: C'è stata nell'immediato dopoguerra un'indagine sul conto della delatrice, promossa dal CLN di Spoleto (che aveva giurisdizione anche per il comune di Campello). Non si ha notizia della conclusione di queste indagini, aperte da una denuncia del CLN alla prefettura di Perugia nel novembre 1944.

Annotazioni: Per i tre originari di Agliano viene sempre indicato «possidente» come professione. La frazione è sita in alta collina ed in luogo piuttosto isolato. Come di norma nell'Appennino umbro-marchigiano, era molto diffusa la piccola proprietà terriera (di fondi generalmente anche scarsamente produttivi, vista anche la quota), in questo senso è da intendersi la parola «possidente».
Secondo una lettera inviata il 14 marzo 1957 ad un sacerdote di Campello da don Giacinto Apolloni, all'epoca parroco a Pupaggi (Sellano) e assistente spirituale ad Agliano, la tragedia si è consumata la sera precedente e non si fa cenno alla presenza dei tedeschi. La mattina successiva lui si reca ad Agliano, trova i cinque cadaveri già composti in chiesa (uno di loro, Francesco Canugi, non sarebbe morto sul colpo) e dalle pochissime persone in giro acquisisce notizie sull'accaduto.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Non è stato possibile accertare se permangano frizioni nella piccola frazione dove è avvenuto l\'eccidio, considerando che un ruolo chiave lo ha giocato una spia del posto.

Scheda compilata da Tommaso Rossi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-31 22:42:35

Vittime

Elenco vittime

Campana Girolamo, fu Giovanni e di Consoli Maria, nato a Campello sul Clitunno il 26/03/1899, coniugato e ivi residente in frazione Agliano, possidente.
Canugi (a volte, errato, Ganugi) Francesco, nato a Firenze, di anni 18, residente ad Agliano per sfollamento, con gravi problemi di deambulazione.
Dominici Olivo, di Simone e Stocchi Cecilia, nato a Campello sul Clitunno il 30/12/1922 e ivi residente in frazione Agliano, possidente.
Maltempi Bernardino, fu Alessandro e Salvi Anna Maria, nato a Campello sul Clitunno il 22/02/1880, residente in frazione Agliano, possidente; riconosciuto partigiano della 4. brigata Garibaldi “Foligno”, «caduto per la lotta di Liberazione» [non sono riportati estremi temporali del servizio].
Petrelli Angelo, nato a Roma, di anni 37, barbiere.

Elenco vittime civili 5

Campana Girolamo.
Canugi Francesco.
Dominici Olivo.
Maltempo Bernardino.
Petrelli Angelo.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


GNR, distaccamento di Campello sul Clitunno

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Pasqua Stocchi

    Nome Pasqua

    Cognome Stocchi

    Ruolo nella strage Delatore

    Note responsabile originaria della frazione Agliano ed ivi residente.

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Campello sul Clitunno, Agliano

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Campello sul Clitunno, Agliano

    Descrizione: Sul luogo del ritrovamento dei cadaveri esiste un monumento, promosso in data imprecisata da «I socialisti di Campello e i simpatizzanti», restaurato nel 1975 e nel 2000 a cura dell\'Amministrazione comunale. Permane in ottime condizioni ed è ben curato e

  • altro a Campello sul Clitunno

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Campello sul Clitunno

    Anno di realizzazione: 2014

    Descrizione: Il Comune di Campello sul Clitunno, con delibera del 19 agosto 2014, ha dedicato una via della frazione a ciascuna delle vittime, oltre ad intitolare ai Martiri di Agliano la piazzetta antistante la chiesa della frazione (tutte le aree di circolazione di

Bibliografia


Angelo Bitti, La guerra ai civili in Umbria (1943-1944). Per un Atlante delle stragi nazifasciste, Isuc, Editoriale Umbra, Foligno, 2007, pp. 116-169.
Domenico Gasparri, Il Clitunno e la sua gente, [s.n.t.].
Paolo Raspadori (a cura di), L'autorità debole. Il Comitato di Liberazione Nazionale di Spoleto attraverso i verbali delle sue riunioni (1944-1945), CRACE, Perugia, 2003, pp. 7, 20, n. 17.
Tommaso Rossi, Tracce di memoria. Guida ai luoghi della Resistenza e degli eccidi nazifascisti in Umbria, Isuc, Perugia; Editoriale Umbra, Foligno, 2013, pp. 678-680.
Ubaldo Santi, La Resistenza a Spoleto e in Valnerina 1943-1944, Nuova Eliografica, Spoleto, 2004, p. 233.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AS Isuc, ANPI Terni, Resistenza/Liberazione, b. 2 «Riconoscimento qualifiche (1946-1948)».
AS Perugia, Prefettura di Perugia, Gabinetto riservato, b. 38, f. 1, s. f. P, c. 1.
AS Perugia, Sezione di Spoleto, Archivio storico del Comune di Spoleto, Comitato di Liberazione, b. 3, f. 10, s.f. A.
AUSSME, b. 2132, f. Documentazione atti di barbarie commessi dai nazifascisti in Italia centrale (Toscana, Umbria). Relazioni dei Carabinieri, Rapporto dei Carabinieri di Campello sul Clitunno, 3 agosto 1944.