FORTE SAN LEONARDO VERONA 31.08.1944

(Verona - Veneto)

FORTE SAN LEONARDO VERONA 31.08.1944

FORTE SAN LEONARDO VERONA 31.08.1944
Descrizione

Località Forte San Leonardo, Verona, Verona, Veneto

Data 31 agosto 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Accorsi e Arini sono due studenti antifascisti che organizzano la resistenza politica e armata nelle zone del mantovano e del bresciano dai primi giorni dell’occupazione. Contano sulla collaborazione di don Primo Mazzolari, sono in contatto con le Fiamme verdi di Brescia e danno vita ad una formazione armata a Bozzolo. Il 29 luglio cadono in una retata provocata da alcuni delatori che forniscono ai militi della Gnr informazioni sul luogo dove ha base il comando partigiano. Vengono ripetutamente interrogati e percossi affinchè facciano i nomi dei compagni, ma essi rifiutano di dare qualsiasi informazione, permettendo agli altri partigiani di mettersi così in salvo. La Gnr comunica quindi al comando tedesco l’esito della retata e riceve l’ordine di tradurre i due studenti e don Mazzolari al carcere di Poma, dove vengono nuovamente tutti interrogati. In seguito il sacerdote viene rilasciato, mentre i due giovani vengono portati presso il forte san Leonardo di Verona e qui uccisi con un colpo di pistola alla nuca.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento
--> Per saperne di più sulle tipologie

Scheda compilata da CHIARA DOGLIOTTI E IGOR PIZZIRUSSO
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-11 21:14:18

Vittime

Elenco vittime

1. Accorsi Pompeo, nato il 08/05/1919 a Pontremoli, 25 anni, studente
2. Arini Sergio, nato il 30/07/1917 a Bozzolo, 27 anni, studente

Elenco vittime partigiani 2

Accorsi Pompeo,
Arini Sergio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a piazza Europa 1 (Municipio), Bozzolo, MN

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: piazza Europa 1 (Municipio), Bozzolo, MN

    Descrizione: Lapide che ricorda Pompeo Accorsi, nato a Pontremoli l\'8/5/1919, e Sergio Arini, nato a Bozzolo il 30/7/1917. Insieme a loro vengono ricordati: Giuseppe Bonoldi, nato a Bozzolo l\'1/1/1915 (appartenente alla 143^ brigata Garibaldi, operante nel parmense e ucciso in un\'imboscata a Langhirano (Pr); Arturo Valzania, nato Cesena il 4/2/1918 (appartenente alle Fiamme Verdi) e caduto a Bozzolo nei giorni della Liberazione. Per maggiori informazioni: http://www.chieracostui.com/costui/docs/search/schedaoltre.asp?ID=18659

Bibliografia


C. Benfatti, La resistenza della provincia mantovana. 1943-1945, Mantova, Editoriale Sometti, 2005.
L. Cavazzoli, Guerra e resistenza. Mantova 1940-45, Gazoldo degli Ippoliti, Editrice Postumia, 1995.
A. Ghinzalle, G. Oselini (a cura di), Questa gente e la resistenza, Viadana, 1986.
E. Meruzzi, 123^ La tragica vicenda dei bozzolesi Accorsi e Arini in «Gazzetta di Mantova», 3 ottobre 1945, p.7.

Sitografia


http://www.chieracostui.com/costui/docs/search/schedaoltre.asp?ID=18659

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Anpi di Mantova, b. 15, Relazione di Amedeo Rossi comandante delegato della Brigata Pompeo Accorsi.