PIAN D’ARTOGNE, ARTOGNE, 06.04.1944

(Brescia - Lombardia)

PIAN D’ARTOGNE, ARTOGNE, 06.04.1944

PIAN D’ARTOGNE, ARTOGNE, 06.04.1944
Descrizione

Località Pian d’Artogne, Artogne, Brescia, Lombardia

Data 6 aprile 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Ucciso dai nazifascisti nel corso di un rastrellamento a Pian d’Artogne (Bs) – località Serre – il 6.4.1944. Dalle ricostruzioni dell’accaduto, pare che l’Ottelli fu ucciso perché, affetto da sordità, non aveva obbedito all’intimazione dell’alt gridatagli dai rastrellatori. Non è certo che l’Ottelli fosse un partigiano.
Nel corso della stessa operazione veniva ferito a un braccio il contadino Bortolo Cotti, classe 1876, anche lui colpevole di non essersi fermato all’intimazione dell’alt. Il rastrellamento portava inoltre alla cattura di due ex prigionieri di guerra ciprioti, Giogio Panaiota e Omar Mustafà, e al fermo del renitente Carlo Turrini, classe 1925, e di Alfonso Polati, presunto finanziatore di ribelli.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Elena Pala e Luigi Borgomaneri
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-12 06:32:39

Vittime

Elenco vittime

Ottelli Giovanni, di Giovanni e Spagnoli Paola, nato a Piazze d’Artogne (Bs) il 12.9.1918, residente a Piazze, coniugato con Spagnoli Alessandra, contadino provvisto di licenza elementare, non ha prestato servizio militare.

Elenco vittime partigiani 1

Ottelli Giovanni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


15. battaglione Ordine Pubblico/15. legione GNR di Brescia

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Ferruccio Spadini

    Nome Ferruccio

    Cognome Spadini

    Note responsabile La documentazione comprovante la ricostruzione dei fatti e delle responsabilità (il rapporto del capitano Spadini e quello di Salvatore Todaro, aiutante comandante di distaccamento) in Archivio storico della Resistenza bresciana e dell\'età contemporanea (già \"Istituto storico della Resistenza bresciana\").

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 15. battaglione Ordine Pubblico/15. legione GNR di Brescia

Memorie
Bibliografia


Romolo Ragnoli, I caduti per la Resistenza in valle Camonica, in «La Resistenza Bresciana», 1981, n. 12, p. 70.

Sitografia


http://www.bs.unicatt.it/materiali/ricerca/.../precisazioni_spadini.pdf

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, N 1/11, b. 2131