PIAN DI FOLLO, FOLLO, 14-15.02.1945

(La Spezia - Liguria)

PIAN DI FOLLO, FOLLO, 14-15.02.1945

PIAN DI FOLLO, FOLLO, 14-15.02.1945
Descrizione

Località Pian di Follo, Follo, La Spezia, Liguria

Data 14 febbraio 1945 - 15 febbraio 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 4

Numero vittime uomini 4

Numero vittime uomini adulti 4

Descrizione: Nel pomeriggio del 14 febbraio 1945 quattro partigiani scendono a Pian di Follo per approvvigionarsi e per prelevare tabacco e incrociano tre militari tedeschi in bicicletta sul vicino viale principale (l'attuale via Brigate Partigiane). Un partigiano apre il fuoco uccidendo un tedesco e ferendone seriamente un secondo, mentre il terzo riesce a darsi alla fuga.
Per rappresaglia nello stesso giorno i tedeschi bruciano cinque case vicine al luogo della sparatoria e il 15 febbraio impiccano agli alberi del viale quattro partigiani prelevati dalle carceri della Spezia.
La popolazione locale e i passanti sono costretti ad assistere alle esecuzioni e i corpi sono lasciati esposti fino al 17 febbraio.

Modalità di uccisione: impiccagione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia
--> Per saperne di più sulle tipologie

Annotazioni: Secondo la memorialistica partigiana, le esecuzioni sarebbero state eseguite da militari tedeschi non meglio identificati per ordine del comandante del presidio tedesco di Ceparana.

Scheda compilata da Maurizio Fiorillo
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-10-07 10:41:42

Vittime

Elenco vittime

Gattoronchieri Sante, di 44 anni (nato il 10/06/1900), di Lerici,
Paita Alcide, di 18 anni (nato il 12/10/1926), di Calice al Cornoviglio,
Pietrapiana Albiano, di 39 anni, di Pitelli (SP), impiegato,
Pieracci Vasco, di 33 anni, della Spezia, carpentiere

Elenco vittime partigiani 4

Gattoronchieri Sante,
Paita Alcide,
Pietrapiana Albiano,
Pieracci Vasco

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Sconosciuto Klein

    Nome Sconosciuto

    Cognome Klein

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile Secondo la memorialistica partigiana, responsabile della rappresaglia sarebbe il tenente Klein (o Klain), comandante del presidio di Ceparana, catturato e ucciso dai partigiani il 18 aprile 1945.

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a

    Tipo di memoria: cippo

    Descrizione: Un cippo che ricorda l\'episodio e le vittime “che il cappio nazi-fascista tolse il 15/2/1945 alla nuova Italia libera” è stato posto dai partigiani di Follo sul luogo delle impiccagioni.

Bibliografia


Daniele Bucchioni, Attività della Brigata “Val di Vara”, in La Resistenza nello Spezzino e nella Lunigiana, ISR La Spezia, La Spezia 1973, 2a Ed., pp. 179-180.
Sirio Guerrieri, Luigi Ceresoli, Dai Casoni alla Brunella. La Brigata Val di Vara nella storia della Resistenza, Sarzana, Zappa, 1986, pp. 175-179 e p. 317.
Istituto Comprensivo Follo, Comune di Follo, La Resistenza nel Comune di Follo, a.s. 2001-2002, p. 15, pp. 19-20.

Sitografia


Nel sito dell\'Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell\'età contemporanea (www.isrlaspezia.it), nella sezione “Le vie della Resistenza” è presenta una scheda, curata da Maria Cristina Mirabello e dedicata alla via “XV Febbraio 1945” di Follo, che ricostruisce l\'episodio.

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio di Stato della Spezia, busta 100, fasc. 13, Telegramma del 628° comando provinciale GNR della Spezia
Registri Atti di Morte del Comune di Follo.